Ultima modifica il 18/07/2023 by Giodella

Come guadagnare con WordPress

Moltissime persone non sanno che guadagnare con WordPress è un traguardo raggiungibile con svariati metodi, non solo creando un blog.

Nonostante quest’ultimo sia uno dei modi migliori per fare soldi con questa piattaforma ( infatti è proprio il metodo che utilizzo io stesso), ci sono altre opportunità alternative che potresti sfruttare.

In questo articolo, voglio proprio mostrarti i metodi migliori e talvolta sottovalutati per fare soldi con WordPress, piattaforma che alimenta ben il 43% di tutti i siti web al mondo.

Ti spiegherò i modi che ho utilizzato personalmente e quanto sia possibile guadagnare, portandoti esperienze in prima persona e quelle vissute da altri marketers esperti.

Punti chiave

  • WordPress è uno dei CMS più utilizzati al mondo per creare siti web, blog ed e-commerce, grazie alla sua flessibilità ed estensibilità.
  • Ci sono molte opzioni disponibili per guadagnare con WordPress, dal creare un blog alla vendita di plugin o alla realizzazione di siti web. Fondamentale sarà l’utilizzo dei plugin giusti e la qualità del contenuto per aumentare le possibilità di guadagno.
  • È possibile guadagnare online attraverso la vendita di plugin, la consulenza SEO, la creazione di e-commerce o la vendita di siti web. Inoltre, è possibile anche creare video tutorial su come utilizzare WordPress o scrittura di articoli sponsorizzati per promuovere prodotti o servizi di un’azienda.
  • È importante evitare gli errori più comuni, come lo spamming o il non tenere il sito aggiornato. Con impegno e dedizione, è possibile ottenere guadagni significativi con WordPress e trasformare il proprio sito web in una fonte di reddito stabile e gratificante.

Cos’è WordPress e come funziona

I 15 Migliori Hosting WordPress del 2023

WordPress è una piattaforma di blogging e un Content Management System (CMS) open source che consente a chiunque di creare facilmente siti web e gestire i contenuti digitali.

Grazie alla sua flessibilità ed estensibilità, è diventato il CMS più utilizzato al mondo per la creazione di siti web, blog ed e-commerce.

Innanzitutto, è importante capire che ci sono due versioni di WordPress: WordPress.com e WordPress.org.

La prima è una piattaforma di hosting completamente gratuita che offre un servizio “chiavi in mano” per creare blog e siti web.

Tuttavia, lo sviluppatore ha meno controllo sul sito rispetto alla versione .org, che richiede l’acquisto di un dominio e un servizio di hosting a parte.

Una delle principali attrattive di WordPress è la sua facilità d’uso, anche per coloro che non hanno esperienza nella creazione di siti web.

Dopo aver installato il software sul server, l’utente può iniziare a creare contenuti utilizzando un editor visuale intuitivo e scegliere tra migliaia di temi gratuiti o a pagamento per dare al sito un aspetto professionale.

Grazie ai plugin, è possibile aggiungere funzionalità extra al proprio sito web, come ad esempio form di contatto, gallerie fotografiche o sistemi di gestione del carrello.

Perché conoscere WordPress è così importante?

Perché conoscere WordPress è così importante?

Come ti accennavo, WordPress alimenta quasi la metà dei siti web mondiali, rendendola una piattaforma versatile ed estremamente diffusa.

Dovresti quindi considerare WordPress un pò come Microsoft Office: nel mondo di internet e dei siti web in generale, conoscerla e saperla usare bene ti permette di essere ad un livello superiore rispetto ai tuoi competitors.

La bella notizia, è che alcuni dei metodi che ti spiegherò non richiedono una conoscenza così dettagliata ed approfondita della piattaforma, per riuscire a guadagnare con WordPress.

Infatti, se per esempio scegli di guadagnare con un blog, ti basta conoscere le basi di questo CMS, senza entrare nei meandri della programmazione.

D’altra parte invece, se il tuo obiettivo è quello di creare dei plugin, è richiesta una conoscenza molto più approfondita di WordPress, che non tutti hanno.

Quindi, il mio consiglio ( e quello che ho fatto io) è quello di capire prima qual è il livello di conoscenza di WordPress, se hai effettivamente voglia di capire come funziona questa piattaforma e scegliere di conseguenza il metodo che preferisci.

Le diverse opzioni per guadagnare online con WordPress

Ci sono molte opzioni disponibili per guadagnare con WordPress, dalla creazione di un blog alla vendita di plugin o alla realizzazione di siti web.

Come guadagnare creando un blog WordPress

Come guadagnare creando un blog WordPress

Creare un blog è secondo me il modo migliore per fare soldi con WordPress, infatti è uno dei metodi che consiglio sempre per chi vuole creare un business online.

In questo caso, la conoscenza di WordPress di cui hai bisogno è veramente limitata: l’installazione sarà gratuita e guidata e tutto ciò che ti servirà capire è come installare plugin, temi, creare articoli e pagine del tuo blog.

Io stesso sono partito con una conoscenza mediocre di questa piattaforma, per poi arrivare piano piano a comprenderla meglio, grazie alla pratica ed all’esperienza.

Diciamo che in questo caso, WordPress ti servirà solamente per creare il tuo blog, quindi guadagnerai con WordPress indirettamente.

Grazie a questa piattaforma però, potrai creare un blog ed avrai la possibilità di generare un guadagno nei seguenti modi:

  • tramite affiliate marketing
  • sfruttando la pubblicità
  • vendendo un tuo prodotto o servizio ( come corsi online o e-book)

I guadagni sono molto variabili, ma ti basta sapere che i blogger full-time guadagnano circa 45.000 dollari annuali e molto spesso sono rendite passive.

Questo è uno dei metodi più remunerativi per fare soldi con WordPress ed il metodo che io stesso utilizzo.

Creare e vendere plugin

Creare e vendere plugin

Una delle opportunità più interessanti di guadagno con WordPress è la creazione e vendita di plugin, ovvero componenti aggiuntivi che ampliano le funzionalità di un sito web.

Il mercato dei plugin è sempre in crescita, infatti si stimano circa 550mila plugin disponibili su WordPress!

Se vuoi avere successo e fare soldi in questo campo, è fondamentale individuare le esigenze del mercato e creare plugin di alta qualità, facili da usare e con un’ottima documentazione.

Pensa a quelle funzionalità che potrebbero migliorare l’esperienza degli utenti sul loro sito, oppure a strumenti utili per ottimizzare i processi di lavoro dei professionisti del settore web.

Ad esempio, il plugin Yoast SEO è diventato uno dei più popolari grazie alla sua efficacia nel facilitare l’ottimizzazione dei siti per i motori di ricerca.

Creare plugin richiede effettivamente competenze elevate ma soprattutto un’idea originale ed innovativa.

Io personalmente, non mi sono mai cimentato in questa impresa, ma se sei appassionato di programmazione, sappi che i guadagni potenziali sono molto interessanti ( vedi tabella qui sotto)

quanto si guadagna creando Plugin per WordPress

Diventare un consulente SEO

Diventare un consulente SEO

Diventare un consulente SEO è una delle opzioni più interessanti per guadagnare con WordPress.

Un consulente SEO freelance si occupa di ottimizzare i siti web dei propri clienti per migliorare la loro visibilità sui motori di ricerca.

Quindi, dovrai essere in grado di svolgere operazioni come :

  • audit del sito web
  • creazione di una strategia di posizionamento
  • keyword research e creazione di Topical Maps

Essere un consulente SEO richiede ottime competenze tecniche e una conoscenza approfondita della Search Engine Optimization e di WordPress, ma anche una forte capacità di analisi e problem solving.

Per diventare un consulente SEO freelance, è possibile seguire corsi specifici o acquisire esperienza lavorando per un’agenzia di web marketing.

Con un salario medio di quasi 60.000 dollari l’anno, intraprendere questa carriera richiede un’ottima conoscenza e specifiche competenze, ma se hai già esperienza con WordPress, sappi che è un lavoro sempre richiesto ed in crescita.

Creare un e-commerce con WordPress

Creare un e-commerce con WordPress

Una delle migliori opzioni per guadagnare con WordPress è quella di creare un e-commerce.

Io personalmente, consiglio sempre di affidarsi ad una piattaforma gestita come Shopify, se vuoi avviare un business online in questo settore, tuttavia se conosci WordPress, utilizzare WooCommerce può essere un’ottima alternativa.

Infatti, questo plugin di WordPress è gratuito e ti basta scaricarlo dal sito per integrarlo e creare un e-commerce da zero.

Inoltre, WooCommerce offre una vasta gamma di strumenti per la gestione del negozio, dalla gestione degli ordini alla fatturazione dei clienti.

E quando si tratta di guadagnare con l’e-commerce , esattamente come un blog, non ci sono davvero limiti, vista la continua crescita di questa attività online.

Tuttavia, se vuoi creare un e-commerce e non hai particolari esperienze, ti consiglio di affidarti ad una piattaforma gestita e maggiormente guidata, come ad esempio Shopify o BigCommerce.

Lettura consigliata: le migliori piattaforme e-commerce

Realizzazione di siti web con WordPress

Realizzazione di siti web con WordPress

Molte aziende o start-up, non hanno tempo o le conoscenze necessarie per creare un sito aziendale per la loro attività.

Di conseguenza, si rivolgono a creatori di siti web che, affiancandoli nel processo e comprendendo le loro esigenze, realizzano il loro progetto online.

Se infatti creare un sito web in autonomia può costare dai 100 ai 300 dollari, rivolgersi ad un’agenzia fa arrivare il prezzo totale anche a 30.000 dollari, rendendolo un business estremamente potenziale.

Non ti serve creare un’agenzia: se promuovi i tuoi servizi come consulente freelance, puoi sfruttare metodi come:

  • creare un blog per promuovere questo servizio
  • creare un canale Youtube
  • iscriverti a siti come Fiverr o Upwork dove sponsorizzi questo tuo servizio

Potresti anche specializzarti nelle creazione di blog o siti web, in quanto c’è una grande differenza tra i due ( puoi appronfondirle nel relativo articolo)

Creare e vendere siti web

Creare e vendere siti web

Questo metodo è leggermente diverso dal precedente.

Infatti, il tuo scopo sarà quello di creare un blog o sito web, renderlo redditizio ( quindi monetizzarlo tramite gli svariati metodi possibili) e successivamente venderlo.

Ci sono vari portali per effettuare questa operazione, dove puoi comprare e vendere siti web.

Tra i tanti, ti consiglio Flippa o MotionInvest.

Il prezzo varia in basa a molti fattori, come l’età del dominio, la nicchia e quanto effettivamente guadagna mensilmente.

Personalmente, ti sconsiglio questo metodo se non hai esperienza specifica in questo campo.

Concentrati prima sul capire come creare un sito o blog e come sia possibile guadagnare con questo metodo, per poi concentrarti sul riuscire a replicare questo processo su vari siti web, per poi venderli e guadagnare.

Creare video tutorial su WordPress

Creare video tutorial su WordPress

Uno dei modi più efficaci per guadagnare con WordPress è creare video tutorial su come utilizzare la piattaforma per scopi specifici.

Youtube è un ottimo modo per creare un business online, ma soprattutto la piattaforma ideale per creare dei video tutorial.

Ci sono migliaia di persone che cercano soluzioni online per i loro problemi, e spesso preferiscono guardare un video tutorial piuttosto che leggere un lungo articolo.

Quindi, se sei esperto di WordPress o nell’effettuare un’operazione particolare, perché non sfruttare queste conoscenze?

Grazie a questa strategia, potresti guadagnare con Youtube in questi modi:

  • promuovendo prodotti in affiliazione ( hosting WordPress, Temi wordpress ecc)
  • tramite la pubblicità su Youtube
  • proponendoti come consulente SEO o realizzatore di siti web

Potresti anche offrire servizi di consulenza a pagamento per coloro che hanno bisogno di assistenza personalizzata con le loro attività online.

Alcuni siti web utilizzano questa strategia per fornire formazione completa e avanzata per creare siti web di successo.

Articoli sponsorizzati

Articoli sponsorizzati

Una delle strategie più efficaci per guadagnare con WordPress è quella di scrivere articoli sponsorizzati.

Questi articoli sono creati per promuovere un prodotto o un servizio di un’azienda, e i blogger vengono pagati per scriverli e pubblicarli sul proprio sito.

A me è capitato di farlo per alcune aziende, scrivendo una recensione ( sempre oggettiva ovviamente) sul loro prodotto o servizio.

Per esempio, se hai un blog di cucina e sei bravo a creare ricette originali, potresti essere contattato da una marca che vuole pubblicizzare i propri prodotti culinari.

In cambio di denaro, puoi scrivere un articolo che mette in evidenza le proprietà dei prodotti e come questi possono essere utilizzati nella realizzazione delle tue ricette.

Mi raccomando, non scriverli utilizzando solamente i programmi di copywriting AI come ChatGPT, in quanto rischieresti di creare un articolo poco originale e non revisionato.

In questo modo, guadagni sia dalla scrittura dell’articolo che dalla promozione del prodotto.

Gli strumenti ed i plugin più utili per guadagnare con WordPress

Ecco una mia lista personale degli strumenti ed i plugin che puoi utilizzare per fare soldi con WordPress

WooCommerce

WooCommerce

Utilizzando il plugin gratuito WooCommerce, puoi facilmente creare un negozio online completo e vendere direttamente dal tuo sito WordPress.

Questo plugin offre molte funzionalità come la gestione degli ordini, il carrello della spesa, le opzioni di pagamento e spedizione, e molto altro ancora.

WooCommerce ti permette di aprire un negozio online e creare un business profittevole, quindi è sicuramente uno dei plugin più versatili di WordPress.

Come ti ho accennato, personalmente non penso sia il metodo migliore per creare un e-commerce se non hai esperienza in questo campo, ma WooCommerce è indubbiamente uno strumento molto utile.

In ogni caso, assicurati di analizzare cosa vendere per fare soldi prima di immergerti in questo business

Google AdSense

Google AdSense è il metodo più utilizzato per guadagnare con un blog attraverso la pubblicità.

Qui puoi trovare una lista dei siti web italiani principali che guadagnano attraverso questo metodo ed anche una stima degli introiti effettivi che puoi raggiungere.

Personalmente, ti sconsiglio di monetizzare un blog utilizzando SOLO questo metodo, in quanto funziona solo se hai moltissimo traffico, quindi dopo vari anni dopo la creazione del tuo blog o sito web.

Network di Affiliazione per monetizzare WordPress

Network di Affiliazione per monetizzare WordPress

Il metodo che invece ti consiglio per iniziare a guadagnare con un blog, è l’ affiliate marketing.

E’ importante però scegliere i giusti programmi di affiliazione, ma se vuoi avere un’ ampia scelta ti consiglio di iniziare ad analizzare i network di affiliazione.

Questi siti, raggruppano vari affiliate programs di aziende diverse, come ad esempio:

Da qui, potrai verificare quali sono i programmi di affiliazione a cui puoi aderire ( in base alla tua nicchia e settore) ed effettuare la richiesta di promuovere i prodotti o servizi di una determinata azienda.

Google Analytics

Google Analytics

Strumento totalmente gratuito, Google Analytics ti permette di analizzare l’andamento di un sito web o blog collegato alla piattaforma, verificando parametri come visitatori, quanto tempo leggono i tuoi articoli, quali sono le pagine più visitate ecc

Questo strumento, non solo è fondamentale per creare un blog ed analizzarlo, ma saperlo utilizzare ti permette di diventare un esperto SEO, vendendo quindi questo tipo di servizio.

Yoast SEO

Yoast SEO

Yoast SEO è uno dei plugin che non può mai mancare in qualsiasi sito web ed infatti lo utilizzo molto spesso nel mio blog.

Questo plugin aiuta a migliorare il posizionamento del sito sul web con consigli su come ottimizzare le parole chiave e le descrizioni dei contenuti.

Con Yoast SEO, è possibile ottimizzare i contenuti in modo facile e veloce, il che lo rende uno dei plugin SEO più amati e utilizzati per WordPress.

Inoltre, la guida Yoast SEO fornisce istruzioni su come utilizzare il plugin per principianti, comprese le impostazioni di base.

Utilizzando Yoast SEO, è possibile ottimizzare il sito web di WordPress per la SEO on-site, gestire le categorie e i tag, i permalinks e la sitemap.xml.

Se imparerai ad utilizzarlo ed interpretare correttamente i dati, potrai portare il tuo blog ad un livello superiore, oltre ad essere fondamentale per qualsiasi esperto SEO o possessore di e-commerce.

OptinMonster

OptinMonster

Uno dei migliori plugin WordPress per la lead generation è OptinMonster.

Questo strumento offre molteplici soluzioni pratiche per trasformare i visitatori del sito in potenziali clienti.

Personalmente, ho utilizzato OptinMonster su uno dei miei blog WordPress e ho notato un aumento significativo delle persone che si iscrivono alla mia newsletter.

Inoltre, ho potuto impostare messaggi pop-up mirati, incorporare moduli di iscrizione e-mail nei post del blog e creare portali di benvenuto a schermo intero.

Errori da evitare per non compromettere la possibilità di guadagnare con WordPress

Per evitare di compromettere la possibilità di guadagnare con WordPress, è importante evitare contenuti di bassa qualità, non tenere il sito aggiornato e ignorare i commenti dei visitatori.

Contenuti di bassa qualità

Un errore comune che può compromettere seriamente la possibilità di guadagnare con WordPress è pubblicare contenuti di bassa qualità.

Questo vale se utilizzi un blog per promuovere i tuoi servizi ( come ad esempio consulente SEO) o per guadagnare attraverso le varie strategie di monetizzazione.

visitatori del sito cercano contenuti utili e di valore, pertanto è importante investire tempo e risorse nella creazione di articoli ben scritti, organizzati in modo logico, e pertinenti al tema del sito.

Quando si pubblica un articolo, è importante verificare che sia ben scritto dal punto di vista grammaticale e che non contenga errori.

Spamming

Uno dei peggiori errori che si possono fare quando si cerca di guadagnare con WordPress è quello di utilizzare tecniche di spamming.

Questo può includere l’inserimento di link a siti non pertinenti, la ripetizione costante di parole chiave o la pubblicazione di contenuti di bassa qualità in modo da ottenere un miglior posizionamento sui motori di ricerca.

Per evitare questo errore è importante concentrarsi sulla creazione di contenuti di alta qualità e utili per gli utenti, senza cercare di imbrogliare i motori di ricerca.

Inoltre, è possibile utilizzare funzioni di moderazione e plugin anti spam per bloccare i commenti indesiderati e mantenere una buona reputazione online.

Utilizzo di tecniche non etiche

È importante non utilizzare tecniche non etiche per guadagnare con WordPress.

Ci sono diverse pratiche che possono compromettere la reputazione del sito web e danneggiare la possibilità di guadagnare in futuro.

Ad esempio, utilizzare programmi di marketing a pagamento per aumentare il traffico al sito web può sembrare attraente, ma questi programmi spesso utilizzano tecniche poco trasparenti, come l’acquisto di falsi click o visualizzazioni di pagine.

Inoltre, non fornire contenuti di alta qualità e pubblicare spam può danneggiare l’autorevolezza del sito web e respingere i visitatori.

Non tenere il sito aggiornato

Uno degli errori più comuni che può compromettere la possibilità di guadagnare con WordPress è quello di non tenere il sito aggiornato.

Ciò significa che si rischia di perdere posizioni nei motori di ricerca, incoraggiare i visitatori a lasciare il sito e non soddisfare le esigenze degli utenti.

Mantenere il sito aggiornato significa pubblicare nuovi contenuti, aggiornare i plugin e i temi, creare una buona user experience e monitorare i commenti dei lettori.

Quali sono i metodi migliori per guadagnare con WordPress?

In ordine di efficacia e di guadagno, i metodi migliori per monetizzare WordPress sono:
– creare un blog
– aprire un e-commerce con WooCommerce
– diventare un consulente WordPress ed SEO
– creare videotutorial su Youtube

Quanto costa un sito fatto in WordPress?

In media, il costo per creare un sito WordPress può variare tra i 1000 e i 40000 euro.

Tuttavia, è possibile risparmiare denaro utilizzando temi esistenti o plugin gratuiti invece di acquistarli.
Inoltre, ci sono molti siti che offrono temi e plugin a prezzi accessibili.

Un aspetto importante che devi considerare è che un sito web ben fatto è un investimento.

Quanto si guadagna per creare siti web?

In media, uno sviluppatore WordPress può guadagnare tra i 25.000 e i 70.000 euro all’anno, a seconda delle proprie competenze e del tipo di servizi offerti.

Ad esempio, per una piccola impresa che desidera creare un sito web con WordPress, il costo potrebbe variare da poche centinaia a migliaia di euro a seconda della complessità del progetto.

In questo caso, il guadagno per lo sviluppatore di siti web dipenderà dal prezzo pattuito con il cliente e dalle ore di lavoro necessarie per completare il progetto.

Conclusioni e consigli pratici per guadagnare con WordPress

In conclusione, guadagnare con WordPress è possibile grazie alle numerose opzioni di monetizzazione disponibili, rendono questa piattaforma uno dei migliori siti per guadagnare online.

Cerca di capire quali sono effettivamente le tue competenze iniziali e cosa ti piacerebbe imparare ed approfondire, anche in base ai guadagni analizzati per ogni metodo.

Per esempio, io utilizzo WordPress per guadagnare attraverso il mio blog, in quanto lo ritengo il metodo migliore e attuabile anche senza competenze.

E tu invece, come hai deciso di sfruttare WordPress?

Fammelo sapere nei commenti!

Similar Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *