Ultima modifica il 17/07/2023 by Giodella

Mailchimp recensione
Voto: 5/10
  • Pessimo servizio clienti
  • Lingua italiana non disponibile
  • Piano gratuito disponibile
  • Interfaccia poco user friendly


Mailchimp è uno dei software di email marketing più famosi sul panorama mondiale, oltre ad essere il tool in questo settore più cercato in Italia.

In questo articolo, voglio spiegarti nel dettaglio cos’è Mailchimp, come funziona e in cosa si distingue dalle varie piattaforme di email marketing analizzate e confrontate.

Inoltre, ti darò anche la mia opinione personale, in quanto ho utilizzato Mailchimp per diverso tempo, prima di passare a GetResponse che attualmente utilizzo per promuovere e far crescere il mio blog.

Quindi, tutto ciò che ti spiegherò in questa guida di Mailchimp è frutto della mia esperienza personale con questo software, comparato anche con i suoi competitors del settore.

Punti chiave

  • Mailchimp è un software di email marketing che consente di creare e gestire campagne di email per inviare messaggi personalizzati ai propri contatti.
  • Mailchimp offre numerose funzioni, tra cui la gestione delle liste dei contatti, la creazione e personalizzazione delle email, l’automazione delle campagne email marketing, i test A/B, i report e le analisi dei risultati, l’integrazione con altri strumenti di marketing digitale e il supporto clienti.
  • Utilizzare Mailchimp per il marketing digitale consente di automatizzare le campagne di email marketing, personalizzare i messaggi in base agli interessi e alle preferenze dei destinatari, integrare con altri strumenti di marketing digitale, monitorare i risultati e creare liste di contatti altamente segmentate.

Cos’è Mailchimp?

La storia di Mailchimp ha inizio nel 2001, ad opera dei fondatori Ben Chestnut e Dan Kurzius.

Alla base della creazione di questo servizio di email marketing, vi era l’intento di aiutare piccole e medie imprese a comunicare con i propri clienti in modo efficace e professionale.

Fin dall’inizio, Mailchimp si è distinta per la sua filosofia aziendale unica: i fondatori non hanno mai accettato fondi da venture capital, puntando invece sul reinvestimento dei profitti aziendali per finanziare lo sviluppo del loro prodotto.

Questa scelta ha permesso all’azienda di mantenere un alto livello di indipendenza e controllo sul proprio futuro.

Un altro dato non indifferente, è sicuramente il fatto che Mailchimp a Settembre 2021 contava 2,4 milioni di utenti attivi, il che conferma il suo dominio in questo settore.

Il perchè è anche facile da capire: ha sicuramente un ottimo marketing e un’affascinante estetica che lo rende difficile da contrastare ( in primis il logo della scimmia).

Ma tolto questo, Mailchimp è davvero uno strumento così versatile e completo per l’ email marketing?

A mio parere, assolutamente no, anzi, ti sconsiglio vivamente di utilizzarlo.

Continua a leggere per capire perché Mailchimp proprio non mi convince.

Caratteristiche principali di Mailchimp

Mailchimp offre una gamma di caratteristiche potenti e versatili che possono aiutare le piccole imprese a migliorare il loro marketing digitale. Ecco alcune delle principali funzionalità di Mailchimp:

1. Gestione delle liste di contatti: Mailchimp permette di creare e gestire facilmente liste di contatti, suddividendole in segmenti in base alle esigenze specifiche del tuo business.

2. Creazione e personalizzazione delle email: Con la piattaforma Mailchimp, è possibile creare e personalizzare le proprie email usando una vasta gamma di modelli predefiniti o costruendone uno da zero grazie all’editor drag and drop.

3. Automazione delle campagne email marketing: Grazie alle automazioni offerte da Mailchimp, è possibile programmare l’invio delle campagne email a intervalli regolari, automatizzare processi come il follow-up con i clienti e in base a determinate condizioni (ad esempio la data d’iscrizione).

4. Test A/B: Mailchimp consente di realizzare test A/B per ottimizzare le performance delle tue campagne, testando diverse variabili come l’oggetto dell’email o il design del template.

5. Report e analisi dei risultati: La piattaforma fornisce report dettagliati sulle performance delle tue campagne email, tra cui informazioni relative al tasso d’apertura, al numero di clic ricevuti sui collegamenti e al tasso di conversione.

6. Integrazione con altri strumenti: Mailchimp si integra facilmente con numerosi altri strumenti di marketing digitale, tra cui social media come Facebook e Instagram, CRM come Salesforce e sistemi per l’e-commerce come Shopify e WooCommerce.

7. Form di iscrizione personalizzati: Con Mailchimp, è possibile creare moduli di iscrizione personalizzati e incorporarli nel tuo sito web o blog per raccogliere indirizzi email e far crescere la tua mailing list.

8. Marketing multicanale: Oltre all’email marketing, Mailchimp offre anche funzionalità per il marketing sui social media, la gestione delle campagne pubblicitarie su Google Ads e la creazione di landing page personalizzate.

9. Supporto clienti: Mailchimp offre una vasta gamma di risorse utili, tra cui guide, tutorial, articoli del blog e un efficiente supporto via chat ed email ( purtroppo decisamente pessimo) per aiutarti a ottenere il massimo dalla piattaforma.

Queste caratteristiche rendono Mailchimp un programma di email marketing completo, implementando tutte le funzioni dei competitors principali.

I principali vantaggi di Mailchimp

  • MailChimp offre un piano gratuito di base che è perfetto per chi si approccia da poco a questo mondo e quindi per chi ha appena iniziato il proprio percorso di email marketing. Potete aggiungere fino a 2.000 contatti alla vostra lista e potete inviare gratuitamente fino a 12.000 e-mail al mese! Questa opzione gratuita è un ottimo modo per iniziare a costruire la vostra lista e a far crescere il vostro business.
  • Nonostante nasca come software di email marketing, Mailchimp vi permette di implementare e sfruttare a vostro vantaggio molte altre funzioni che vanno oltre a questo tipo di tools, per esempio: creare Landing Pages, campagne di mail già pronte all’uso e facilmente personalizzabili, integrazioni con altri software ( potete ad esempio creare una lista di prodotti consigliati se avete un E-commerce), possibilità di creare Ads su Facebook o Instagram direttamente con Mailchimp o anche semplici post sempre su queste piattaforme.
  • Mailchimp vi permette di creare ed analizzare grafici e report, indispensabili per chiunque abbia un business online e deve tracciare i propri progressi e risultati.
Mailchimp dashboard

Le migliori caratteristiche di Mailchimp

Ora che abbiamo capito cos’è Mailchimp, a cosa serve e quali sono i principali vantaggi di questo software di email marketing, andiamo a vedere nel dettaglio le sue caratteristiche.

Creazione di Newsletter

Funzione principale di qualsiasi tool di email marketing, Mailchimp offre due editor per creare newsletter, ognuno di questi permettono di inserire i blocchi fondamentali ( video,colonne, pulsanti ecc).

mailchimp newsletter

C’è da dire però che la logica del programma inizialmente può essere difficile da comprendere, anche se Mailchimp offre una sorta di mini-tutorial per capire come funziona.

Inoltre, oltre alle classiche newsletter, autorisponditori e A/B tests, potete creare cartoline, caratteristica unica di Mailchimp.

Email Marketing Automation

La funzione di automazione dell’email marketing di Mailchimp vi permette di impostare email automatiche e follow-up che vengono attivate da determinati eventi, come un cliente che effettua un acquisto o si iscrive alla vostra lista.

In questo modo potete risparmiare tempo e fatica e garantire che i vostri clienti ricevano sempre comunicazioni tempestive e pertinenti.

Inoltre, la funzione di automazione di mailchimp include un’ampia gamma di opzioni personalizzabili, come ad esempio i work-flow, tramite la Custom Journey.

Tutte queste caratteristiche, sono fondamentali per la creazione di un processo di lead management, supportato da un relativo software di email marketing.

Gestione delle liste

mailchimp audience

Mailchimp è un buon strumento per segmentare il proprio pubblico.

È infatti possibile combinare fino a cinque relazioni condizionali positive o negative ( es: mail aperte, percentuale di click ecc) per profilare i propri iscritti in modo più efficace.

Tuttavia, ogni lista è isolata e non è possibile gestirla in modo trasversale. Questo può essere frustrante e macchinoso se si dispone di un elenco di contatti molto ampio.

Templates

Nel suo piano gratuito, Mailchimp mette a disposizione vari di templates, che però a differenza di quelli nelle versioni a pagamento, sono un pò datati e poco personalizzabili.

Discorso differente per le versioni a pagamento, dove possiamo scegliere tra una vasta e moderna gamma.

Report ed analisi

mailchimp email marketing

Su questo punto di vista, Mailchimp viene promosso a pieni voti, in quanto possiede il tasso di apertura, l’integrazione con Google Analytics e con i social media che vi permette di monitorare quindi anche le altre varie piattaforme.

Form di registrazione e processi di Opt-in / Out-put

Mailchimp mette a disposizione un semplice sistema copia e incolla per i form, integrabile facilmente anche con il vostro sito web qualora aveste un blog.

Lingua

Mailchimp non è in Italiano e questo può essere una grave pecca per chi non mastica molto bene l’inglese.

Ovviamente questo implica che anche il servizio clienti, qualora aveste bisogno di contattarlo, non comunichi in italiano.

Deliverability

Tradotto in italiano sarebbe l’efficacia di come le vostre mail vengono recapitate agli iscritti e al vostro pubblico; fattore fondamentale, in quanto se finiscono nello spam e non vengono lette si perde l’utilità di Mailchimp, a volte finisco nella sezione ” Promozioni” di Gmail.

Tenete però presente che è sempre bene , quando i vostri visitatori si iscrivono alla vostra newsletter, di sottolineare di controllare anche le altre caselle, onde evitare questo tipo di problemi.

Come utilizzare Mailchimp per la tua attività

Per utilizzare al meglio Mailchimp per la tua attività, registrati e crea un account gratuito, quindi crea una lista di contatti e una campagna di email marketing personalizzata.

Non dimenticare di monitorare i risultati per ottimizzare le performance.

Registrazione e creazione dell’account

Per utilizzare Mailchimp, è necessario creare un account e registrarsi. Ecco come procedere:

1. Accedi al sito web di Mailchimp e clicca su “Sign Up Free” per iniziare la registrazione.

2. Inserisci i tuoi dati personali (nome e cognome) e l’indirizzo email che desideri utilizzare per il tuo account.

3. Scegli una password sicura per il tuo account e inseriscila nel campo apposito.

4. Fornisci alcune informazioni sulla tua attività (se sei un’azienda o un professionista, ad esempio).

5. Seleziona il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze: puoi scegliere tra il piano gratuito o uno dei piani a pagamento disponibili sulla piattaforma.

6. Verifica la tua identità tramite codice di verifica inviato via email.

7. Comincia a utilizzare Mailchimp! Ora puoi creare una lista di contatti, realizzare template personalizzati per le tue newsletter ed inviare le tue prime campagne di email marketing.

È importante tenere presente che Mailchimp prevede alcune restrizioni per gli utenti del piano gratuito (ad esempio, si può inviare un massimo di 10.000 mail al mese e gestire fino a 500 contatti). Tuttavia, con i piani a pagamento è possibile usufruire di funzioni avanzate come l’automazione delle campagne oppure l’integrazione con altri strumenti di marketing digitale.

Creazione di una lista di contatti

Per creare una lista di contatti con Mailchimp, basta seguire pochi semplici passaggi:

1. Accedi al tuo account Mailchimp e clicca sulla voce “Liste” dal menu principale.

2. Clicca su “Crea lista” e inserisci il nome della lista e il tuo indirizzo email nel campo richiesto.

3. Seleziona la frequenza con cui desideri inviare email alla tua lista e la modalità di abbonamento, sia che sia consentita l’iscrizione automatica o richiesta l’autorizzazione.

4. Personalizza il modulo di iscrizione che sarà mostrato ai tuoi utenti e aggiungi i campi che desideri visualizzare.

5. Inserisci le informazioni di contatto, tra cui nome, cognome ed eventualmente altre informazioni utili come età o professione.

6. Aggiungi manualmente i tuoi contatti o importali tramite file CSV.

Mailchimp ti permette inoltre di segmentare la tua lista in base alle preferenze dei tuoi utenti e agli interessi specifici, così da poter inviare messaggi mirati a ciascun gruppo di utenti. Con questi semplici passaggi hai creato la tua lista Mailchimp pronta per essere utilizzata per le tue campagne di email marketing!

Creazione di una campagna di email marketing

Iniziare la creazione di una campagna con Mailchimp è facile e veloce. Ecco i passaggi da seguire:

1. Accedi al tuo account Mailchimp e seleziona la voce “Campagne” dal menu principale.

2. Scegli il tipo di campagna che vuoi creare, ad esempio newsletter o promozione.

3. Seleziona il pubblico a cui vuoi inviare la tua email, puoi scegliere tra le liste già create o crearne una nuova.

4. Personalizza il design del tuo messaggio, utilizzando uno dei template disponibili o creandone uno nuovo con l’editor drag & drop.

5. Scrivi il testo della tua email e inserisci eventuali immagini o link.

6. Utilizza gli strumenti di test A/B per ottimizzare il contenuto della tua email in base alle performance ottenute.

7. Programma l’invio della tua email nel momento più opportuno.

Ricorda che Mailchimp ti permette anche di monitorare i risultati delle tue campagne in tempo reale, per poter modificare strategie e scelte in base ai dati raccolti.

Personalizzazione della propria campagna

La personalizzazione è un passaggio fondamentale nella creazione di una campagna di email marketing efficace. Con Mailchimp, è possibile personalizzare la propria campagna in diversi modi:

– Nome del mittente: Utilizzando il proprio nome o quello dell’azienda come mittente della mail, si creerà un maggiore legame con i destinatari.

– Oggetto del messaggio: L’oggetto della mail deve essere chiaro e invitante per spingere i destinatari ad aprire il messaggio.

– Contenuto: Il contenuto delle mail dovrebbe essere pertinente e interessante per il pubblico a cui ci si rivolge. Mailchimp offre numerose funzionalità per la creazione di contenuti accattivanti, come template personalizzabili o blocchi di testo e immagini facilmente editabili.

– Segmentazione: Mailchimp permette di suddividere la lista di contatti in gruppi in base alle preferenze degli utenti, consentendo così una personalizzazione ancora maggiore dei messaggi inviati.

Personalizzare la propria campagna permette di aumentare l’engagement degli utenti con l’azienda o il marchio, creando un rapporto più stretto e duraturo con i propri clienti potenziali.

Monitoraggio dei risultati

Con Mailchimp, monitorare i risultati delle tue campagne di email marketing è facile e veloce. Grazie alla piattaforma, puoi ricevere aggiornamenti in tempo reale sulle performance della tua campagna, analizzare l’andamento del tasso di apertura e della conversione delle email inviate, nonché confrontare i dati con quelli delle campagne precedenti.

Inoltre, puoi utilizzare gli strumenti di analisi integrati per capire meglio come i tuoi contatti interagiscono con le tue email e migliorare la tua strategia di marketing.

Ad esempio, puoi verificare quali sono i contenuti che funzionano meglio e quali invece hanno meno successo e adeguare le tue prossime campagne di conseguenza.

Nuove funzionalità di Mailchimp nel 2023

Mailchimp ha introdotto nuove funzionalità per il 2023, tra cui l’automazione del marketing, le integrazioni per Mailchimp e gli annunci di remarketing Google.

Marketing automation

Ciao a tutti, siete alla ricerca di una soluzione di marketing automation che vi aiuti a semplificare la vostra strategia di email marketing? Mailchimp è la risposta che cercate.

Grazie alle sue funzionalità avanzate, potete automatizzare le campagne di email marketing, liberando tempo prezioso per concentrarvi su altre attività importanti.

Con la marketing automation di Mailchimp, è possibile creare alle sequenze di email personalizzate per diversi segmenti del pubblico, basandosi sulle azioni dei clienti (es.

acquisti, click sui link). In questo modo, potete inviare messaggi coerenti e mirati in modo da migliorare il tasso di apertura e conversione. Inoltre, grazie all’utilizzo di un marketing funnel, potete convertire un maggior numero di contatti in lead qualificati, pronti all’acquisto.

Integrazioni per Mailchimp

Mailchimp offre molte integrazioni utili per migliorare la propria strategia di email marketing. Ecco alcune delle più importanti:

1. MC4WP: Mailchimp for WordPress, che consente di raccolgliere automaticamente gli indirizzi email dei visitatori del sito web WordPress e aggiungerli alla lista di contatti.

2. Integrazione con Squarespace per raccogliere indirizzi email dal sito web e ampliare la lista di distribuzione.

3. Integrazione con Google Analytics per analizzare le statistiche delle campagne di email marketing ed effettuare il remarketing.

4. Integrazione con Facebook Ads per creare annunci pubblicitari su Facebook e Instagram basati sulle attività degli utenti sulla propria mailing list.

5. Integrazione con Salesforce per sincronizzare i dati del database dei contatti tra le due piattaforme.

6. Integrazione con Zapier per automatizzare i processi che coinvolgono Mailchimp e altre applicazioni utilizzate dall’azienda.

7. Integrazione con SurveyMonkey per inviare sondaggi ai propri contatti nella lista Mailchimp e ottenere feedback sui prodotti o servizi offerti dall’azienda.

Annunci di remarketing Google

Mailchimp offre agli utenti la possibilità di creare annunci di remarketing Google. Questi annunci sono un modo efficace per seguire i potenziali clienti che hanno già interagito con il tuo sito web.

In pratica, quando una persona visita il tuo sito web, ma non effettua un acquisto, puoi utilizzare gli annunci di remarketing Google per mostrare loro gli stessi prodotti o servizi mentre navigano su altri siti web o applicazioni nell’ecosistema di Google.

Inoltre, Mailchimp semplifica notevolmente il remarketing dei posizionamenti degli annunci e la creazione di report sulle prestazioni delle campagne pubblicitarie dell’utente.

Questa funzionalità permetterà di personalizzare e ottimizzare meglio le campagne pubblicitarie, migliorando l’efficacia del marketing digitale.

Quante mail si possono mandare con Mailchimp?

Mailchimp è generoso anche nel piano Free, permettendo l’invio di 2500 mail, con un massimo di 1000 invii mensili e 500 giornalieri.

Se siete all’inizio, difficilmente supererete questo limite, tuttavia le 2500 mail sono totali con il vostro account, quindi una volta superate, dovrete necessariamente abbonarvi ad uno dei piani a pagamento di Mailchimp.

In definitiva, il numero di mail che è possibile inviare non è male, limitato dal blocco dell’account una volta superato il limite.

Mailchimp Prezzi

Come già accennato in precedenza, Mailchimp mette a disposizione diversi piani di abbonamento, tra cui una versione gratuita per chi ha momentaneamente un numero ridotto di iscritti e chi si approccia da poco al mondo dei business online.

Ecco qui elencate le varie opzioni di Mailchimp:

Free Plan: 0 $ al mese

  • CRM Marketing
  • Creative assistant
  • Website builder
  • Dominio Mailchimp
  • Template e landing page

Essentials: parte da 11 $ al mese, tutte le funzionalità del piano gratuito più

  • Maggior numero template per email e landing page
  • Customer Journey Builder
  • Branding personalizzato
  • Testing A/B
  • Supporto via email e chat 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Standard: parte da 17 $ al mese, tutte le funzionalità del piano Essentials più

  • Customer Journey Builder + Snodi condizionali
  • Ottimizzazione dell’orario di invio
  • Targeting comportamentale
  • Template personalizzati
  • Contenuto dinamico

Premium: parte da 299,00 $ al mese, tutte le funzionalità del piano standard più

  • Segmentazione avanzata
  • Testing multivariato
  • Report comparativi
  • Utenti illimitati
  • Supporto telefonico e prioritario

Tabella Prezzi e Caratteristiche Mailchimp

PianoPrezzoCaratteristiche
FreeGratuitoFino a 2.000 contatti Invio di 10.000 email al mese Accesso a modelli di base
EssentialsA partire da €9,99/meseFino a 50.000 contatti Invio di 500.000 email al mese Accesso a tutti i modelli di email Supporto 24/7
StandardA partire da €14,99/meseFino a 100.000 contatti Invio di 1.200.000 email al mese Automazioni avanzate Segmentazione del pubblico Test A/B multivariato
PremiumA partire da €299/meseContatti illimitati Invio di email illimitate Supporto telefonico Accesso a funzionalità avanzate

Mailchimp Svantaggi e Vantaggi

Dopo aver analizzato le caratteristiche principali di Mailchimp, quindi essenzialmente quello che possiamo fare e come funziona questo programma, analizziamo i punti di forza e di debolezza di questo software di email marketing

I Pro di Mailchimp

  • Sistema di report esaustivo
  • Piano gratuito
  • Caratteristiche e funzioni aggiuntive all’email marketing

Mailchimp, testabile gratuitamente, mette quindi a disponibile un buon numero di email inviabili per impratichirsi con questo tools, oltre ad un ottimo sistema di report ed integrazioni con altre piattaforme.

I Contro di Mailchimp

  • Piani a pagamento piuttosto costosi
  • L’unica lingua disponibile è l’inglese

Come abbiamo visto dalla tabella precedente, Mailchimp alza subito i prezzi all’aumentare delle funzionalità e degli iscritti.

Ricordiamo inoltre che nell’abbonamento gratis, abbiamo pochi template e piuttosto datati, costringendoci indirettamente ad optare per un piano a pagamento se siamo un minimo esigenti.

Come creare una newsletter con Mailchimp?

Creare una newsletter con Mailchimp è relativamente semplice.

Per prima cosa, dovete andare al vostro account Mailchimp e fai clic su Campagne > Tutte le campagne (nella barra dei menu) per creare una newsletter.

  • Cliccate su Crea campagna per aggiungere una nuova newsletter.
  • Cliccate su E-mail.
  • Ora aggiungete un nome per la campagna (il quale sarà visibile solo a voi).

1- Selezionate la mailing list a cui si desiderate inviare una newsletter.

2- Aggiungete l’indirizzo e-mail da cui volete inviare le newsletter. Potrebbe essere necessario verificare il proprio indirizzo e-mail come mittente per prevenire lo spam.

3- Inserite l’oggetto della vostra newsletter

4- Il passaggio successivo prevede la selezione di un modello. Potete creare da zero una newsletter o selezionare uno dei temi esistenti. Questi sono modelli che potete utilizzare per la vostra newsletter in modo da non dover ricominciare da capo, inoltre potrete personalizzare tutto il testo e le immagini.

5- Ora potete modificare il design della vostra newsletter e aggiungere testo e immagini.

6- Ricontrollate se la newsletter soddisfa i vostra requisiti. Siete pronti ad inviarla!

Come usare Mailchimp in italiano?

Purtroppo, non è possibile utilizzare Mailchimp in italiano; il software infatti, è utilizzabile solo in lingua inglese, il quale rappresenta una grande pecca.

Se pensiamo infatti ai suoi competitors principali, come ad esempio GetResponse che è utilizzabile interamente in italiano, la possibilità di scegliere la nostra lingua rappresenta un vantaggio non indifferente, soprattutto se non siete pratici dell’inglese.

Questo è sicuramente un lato negativo di Mailchimp, che sommato agli altri, vi dovrebbe convincere a scegliere una degna alternativa tra quelle indicate qui sotto.

Mailchimp Alternative

Dato l’enorme quantità di software di email marketing presenti sul mercato, Mailchimp ha sicuramente delle valide alternative, anche più performanti.

Tra queste abbiamo:

Conclusione: Mailchimp è il software che fa per voi?

MailChimp può rappresentare uno strumento versatile per la maggior parte degli utenti ( che conoscano l’inglese), grazie alla sua facilità d’uso e la gamma di funzionalità, nonché i loro piani gratuiti e con pagamento in base al consumo.

Tuttavia, se siete già ad un livello intermedio con il vostro business, tenete presente che i loro piani di abbonamento sono relativamente costosi rispetto a strumenti analoghi, e iniziare a familiarizzare con un software solo perchè è gratis, per poi abbandonarlo non avrebbe molto senso.

Se cercate infatti un software di email marketing con un piano gratuito, vi sono diverse opzioni come GetResponse e Sendinblue che sono decisamente più performanti.

Mailchimp non è assolutamente da sconsigliare, anzi, ma visto la possibilità che abbiamo al giorno d’oggi di avere un’ampia scelta, il mio consiglio è di optare per qualche altro software più performante e meno costoso che vi aiuti a fare soldi online.

Similar Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *