Ultima modifica il 17/07/2023 by Giodella

Come creare rendite passive nel 2023: 19 metodi efficaci

Con la crescente incertezza economica e l’aumento dei costi di vita, creare entrate passive è diventato un obiettivo comune per molte persone che vogliono fare soldi online e creare una rendita automatica, senza dipendere dal proprio lavoro.

Infatti, il 34 % degli americani ha un business che gli permette di generare entrate passive, permettendogli di guadagnare denaro al di fuori del proprio lavoro.

La creazione di rendite passive è un modo efficace di generare un’ entrata senza il tuo effettivo intervento, come ad esempio nel caso di un e-commerce o di un blog basato sull’ affiliate marketing.

Infatti, le rendite passive sono forme di reddito che non richiedono un impegno diretto da parte del proprietario, al contrario invece del reddito attivo che non consente di generare entrate passive ma dipende dall’ effettivo lavoro attivo.

La creazione di rendite passive è un’ ottima idea per chi cerca di raggiungere l’indipendenza finanziaria, poiché permette di generare un reddito regolare e prevedibile, oltre a garantire la possibilità di scalare il proprio business ed aumentare la propria rendita.

E’ bene che tu sappia che sono necessari alcuni investimenti iniziali per creare entrate passive, in quanto andrai a creare un vero e proprio business, unico modo per generare una rendita passiva seria e stabile.

D’altra parte, i guadagni possono superare di gran lunga gli sforzi iniziali.

In questo articolo, analizzeremo cosa sono le rendite passive, come crearle, qual è la rendita passiva migliore a seconda delle tue competenze e come creare un guadagno a lungo termine.

Quali sono le entrate passive?

Quali sono le entrate passive?

Le rendite passive sono un modo per generare un’ entrata passiva mensile, settimanale o anche quotidiana di denaro , che significa che puoi guadagnare soldi senza dover necessariamente lavorare.

Creare una rendita passiva è possibile principalmente in due modi: creando un business online o tramite investimenti che ti generino delle entrate passive nel corso del tempo.

Nel primo caso, dovrai scegliere una tipologia di business che ti permetta effettivamente di creare rendite passive, come ad esempio un blog, un negozio online, la creazione di un corso online ecc tutti metodi che approfondiremo in questo articolo.

Per quanto riguarda le entrate passive generate da investimenti, è possibile crearle affittando ad esempio immobili, oppure investendo denaro in azioni, criptovalute ecc

Per esempio, se possiedi un immobile e le persone ti pagano l’affitto per viverci, allora tu guadagni un reddito passivo dall’investimento iniziale nell’immobile.

Un’altra esempio di rendita passiva è un investimento in un fondo comune di investimento.

Quando investi in un fondo comune di investimento, il tuo denaro è investito in una varietà di titoli finanziari, come azioni, obbligazioni e titoli di stato.

Il tuo investimento iniziale viene utilizzato per acquistare una quota del fondo.

Non c’è un metodo migliore per generare entrate passive, tuttavia creare un business online ti permette di guadagnare fin da subito e non tenere denaro immobilizzato, quindi a mio avviso, è il metodo migliore per creare una rendita passiva scalabile nel tempo.

Quali sono le migliori rendite passive: 7 esempi di entrate passive

Una volta chiarito il concetto di cosa sono le entrate passive ed i grandi vantaggi che possono garantirti, analizziamo ora i metodi migliore per creare una rendita ed i guadagni potenziali a seconda del tipo di business o investimento che sceglierai.

Creare un videocorso online

rendite passive: corsi online

Creare un videocorso è un ottimo modo per generare una rendita passiva e, in un certo senso, vivere di rendita, se pubblicizzato e monetizzato correttamente.

E’ una tipologia di business in costante crescita, con un valore che raggiungerà i 457 miliardi nel 2026.

Puoi creare un videocorso su qualsiasi argomento ed in qualsiasi nicchia di mercato, come per esempio nel settore della cucina, finanza, trading online ecc, ed offrirlo ai tuoi clienti in modo che possano acquistarlo e visualizzarlo quando lo desiderano.

Inoltre, i vantaggi di creare un videocorso sono molteplici.

Prima di tutto, non devi preoccuparti di dover sostenere una presenza fisica con i tuoi studenti.

Ciò significa che puoi realizzare un corso in qualsiasi momento e pubblicarlo immediatamente, senza dover organizzare lezioni in una data specifica.

In secondo luogo, un videocorso può essere visualizzato ed acquistato da chiunque in qualsiasi momento, ovunque si trovi.

L’investimento è relativamente basso, ti basterà scegliere una piattaforma per corsi online come Udemy e crearlo fin da subito.

Per pubblicizzare il tuo videocorso, puoi sfruttare un blog, un canale Youtube, i Social Media, creando contenuti per pubblicizzare il tuo prodotto.

Creare un blog e monetizzarlo

rendite passive: creare un blog

Creare un blog e monetizzarlo può generare una rendita passiva ed è uno dei migliori business online di questa lista.

Infatti, un blog ha permesso a molte persone di vivere di rendita passiva, a fronte di un impegno iniziale, ovviamente, oltre ad essere uno dei motivi principali per cui aprire questa attività.

Tuttavia, molti blogger hanno creato rendite passive di centinaia di migliaia di dollari al mese, come mostrato nei loro income reports mensili.

Ti basterà scegliere una nicchia su cui incentrare il tuo blog, investire 4€ al mese in un webhosting come SiteGround ed iniziare a creare contenuti.

Spiego nel dettaglio come aprire un blog e come guadagnare con un blog nei relativi articoli, quindi se ti interessa questo tipo di business online, ti consiglio di approfondirlo.

Affittare immobili

rendite passive: affittare immobili

Prima dell’ avvento di internet, affittare immobili era il metodo più comune per generare entrate passive .

Il potenziale reddito passivo che può essere generato dipende dal prezzo a cui decidi di affittare l’immobile, dalla grandezza e dalla posizione di quest’ultimo e dal numero di inquilini che si possono ospitare.

Ovviamente non tutti hanno la possibilità di possedere una casa o una stanza da affittare, quindi questo metodo per generare un’ entrata passiva è vincolato da questa condizione.

In caso contrario, ti consiglio di concentrarti sulle altre tipologie di business ed investimenti di questo articolo.

Guadagnare con il dropshipping

entrate passive: dropshipping

Il dropshipping è un modo molto efficace per guadagnare soldi online senza investire ed è un ottimo modo di generare una rendita passiva.

Il dropshipping è una strategia di vendita che consiste nell’ aprire un negozio online e vendere prodotti di un fornitore, senza acquistarli in anticipo.

Quando un acquirente effettua un acquisto, l’azienda deve ordinare il prodotto dal fornitore e lo spedisce al cliente.

In cambio, tu riceverai una commissione dal fornitore per ogni prodotto venduto.

Questo modello di business offre una serie di benefici ai proprietari , per esempio non dovresti preoccuparti di acquistare e stoccare prodotti prima di effettuarne la vendita.

Questo ti aiuterà a risparmiare tempo e denaro, poiché non devi preoccuparti della gestione dei magazzini ed i relativi costi.

Inoltre, una volta che il tuo negozio sarà online, potrai generare delle vere e proprie entrate passive, in quanto i clienti possono acquistare i prodotti in qualsiasi momento.

E’ possibile iniziare l’ attività di dropshipping gratuitamente con Shopify e successivamente, pagando per 3 mesi solamente 1€ al mese, tramite il link qui sotto.

Affiliate Marketing

entrate passive: affiliate marketing

L’ affiliate marketing è un modello di business in costante crescita, oltre a poter generare entrate passive nel corso del tempo.

Sostanzialmente, ti occuperai di promuovere prodotti e servizi di altre aziende, in cambio di commissioni.

Per generare rendite passive attraverso l’ affiliate marketing, puoi creare un blog, un canale Youtube oppure attraverso i Social media, come fanno gli influencer.

Puoi approfondire tutto ciò che riguarda l’affiliate marketing nella relativa sezione del mio blog.

Creare un e-commerce

entrate passive: ecommerce

Sempre più persone effettuano i propri acquisti online, infatti nell’ultimo periodo c’è stato un vero e proprio boom degli e commerce.

Creare un negozio online può essere un modo eccellente per generare una rendita passiva, anche se richiede un investimento maggiore rispetto al dropshipping.

In questo caso infatti, dovrai considerare anche i costi di magazzino e il fatto di acquistare in anticipo i prodotti, fondamentale per quest’ attività.

Con l’aumento dell’utilizzo delle tecnologie digitali, un e-commerce può offrire agli acquirenti l’opportunità di acquistare prodotti e servizi direttamente da un sito web.

Potrai scegliere tra le varie piattaforme e commerce sul mercato, anche se la migliore è Shopify, utilizzata dalla maggior parte delle persone che si affacciano a questo tipo di lavoro per generare guadagni passivi.

Anche in questo caso, potrai usufruire di una prova gratuita di 3 giorni e successivamente, pagare solamente 1€ al mese per i primi 3 mesi

Guadagnare con Youtube

entrate passive: guadagnare con youtube

Guadagnare con Youtube è un modo molto interessante per generare una rendita passiva.

Se ti interessa approfondire questo metodo di guadagno passivo, ti lascio l’articolo dettagliato su come guadagnare con Youtube.

La maggior parte degli utenti del web è attiva abitualmente su questa piattaforma, rendendola perfetta per creare un’ attività e di conseguenza, entrate passive.

Oltre al fatto che creare un canale Youtube è gratuito, è un lavoro che permette di fare soldi in diversi metodi, esattamente come un blog.

Ci sono diversi modi per guadagnare con Youtube, come la pubblicità, la vendita di prodotti digitali, le affiliazioni, i contributi di fan ( donazioni) e altro ancora.

Si può iniziare con un piano di monetizzazione semplice, come la pubblicità e creare contenuti in una determinata nicchia di mercato, generando guadagni dall’affiliate marketing.

Quando si ha più di 1000 abbonati e 4000 ore di guardare in 12 mesi, si può iniziare a fare soldi con la pubblicità.

Una volta che carichi dei video, questi rimarranno per sempre online, infatti molti Youtubers generano entrate passive anche da video con svariati anni di età.

Rivendere prodotti online

entrate passive: vendere prodotti online

Rivendere prodotti online può essere un modo eccellente sia per fare soldi online, ma con il tempo anche per creare un’ entrata passiva.

Ci sono una varietà di modi in cui è possibile rivendere prodotti online e guadagnare, tra i vari esempi abbiamo il dropshipping e l’ e commerce, metodi analizzati qui sopra.

Puoi però anche creare un negozio online e caricare prodotti che hai realizzato da solo, oltre a quelli acquistati da un commerciante all’ingrosso o acquistato da un produttore.

Per esempio, potresti vendere prodotti realizzati da te nel tempo libero, come mobili, invenzioni tecnologiche o progetti handmade.

Se vuoi approfondire questo metodo per fare soldi online, ti consiglio la lettura del relativo articolo cosa vendere per fare soldi.

Vendere foto online

entrate passive: vendere foto online

Rimanendo in tema di vendite , creare e vendere foto online è una fonte interessante di guadagno passivo, anche a lungo termine.

Infatti, una volta che le tue creazioni saranno online, continuerai a generare entrate passive fino a che le persone acquisteranno i tuoi prodotti, rendendolo uno dei metodi più efficaci.

Puoi creare foto con tools come Canva e successivamente metterle in vendita su siti come Shutterstock o Adobe Stock.

In questo modo, una volta online, ti garantiranno un’ entrata passiva.

Il costo di ogni foto non è molto alto, quindi dovrai inizialmente concentrarti su creare vari prodotti prima di avere una fonte sostenibile di guadagno.

Creare un podcast

creare un podcast

In Italia, nel 2022 si è registrato un notevole incremento dei podcast, con 2 milioni di utenti in più rispetto al 2021.

Un’ altra buona notizia, è che i podcast sono tra gli esempi migliori per creare rendite passive, rendendola un’idea da prendere sicuramente in considerazione.

Tuttavia ,come qualsiasi business, non è un processo semplice.

È necessario pianificare attentamente l’argomento, il tipo di contenuto che vuoi offrire, come lo vuoi distribuire e come vuoi promuoverlo.

D’altra parte però, la creazione di un podcast richiede investimenti abbastanza limitati: una piattaforma dove creare il podcast ed un mezzo per pubblicizzarlo, come un blog, un canale Youtube o i Social Media.

Se hai deciso di creare un podcast e generare un’ entrata passiva da esso, ti consiglio di provare Buzzsprout, che ti permette di usufruire di una prova gratuita di 90 giorni tramite il seguente link.

Scrivere e vendere e-book online

scrivere e vendere e-book

Al giorno d’oggi, sempre più persone leggono i libri in modalità digitale, infatti è un trend che potresti sfruttare per fare soldi online, tra le varie idee di questa guida.

Puoi pubblicare il tuo e-book su piattaforme come Amazon, infatti l’ Amazon Kindle Direct Publishing è uno dei vari modi per sfruttare questa piattaforma come metodo di guadagno.

Qui di seguito trovi la guida completa per guadagnare con Amazon.

La cosa più importante per avere successo in questa attività, è partire con un argomento che ti appassioni e che tu conosca bene.

Una volta che hai scelto l’argomento, devi iniziare a scrivere.

Cerca di creare contenuti di qualità, che siano di interesse per il tuo pubblico di riferimento.

Una volta che l’e-book è stato scritto, puoi iniziare a promuoverlo anche sfruttando un blog o i Social Media, oltre a piattaforme come Quora e Reddit.

Questo è sicuramente uno dei metodi migliore per guadagnare scrivendo sfruttando le potenzialità di internet.

Creare un business basato sul print on demand

print on demand

Il print-on-demand (POD) è una tecnologia che consente a chiunque di creare, stampare e spedire prodotti personalizzati senza la necessità di investimenti a capitale iniziale o di una struttura di produzione.

E’ un’ attività che ti permette di generare rendite passive, ma funziona molto bene se sei un influencer o hai comunque un buon seguito di followers, in modo da pubblicizzare meglio i tuoi prodotti ad un pubblico più vasto.

Piattaforme specifiche per il print on demand come Printful, ti permettono di creare un negozio online integrandosi con Shopify, dando vita alle tue idee ed iniziando a generare entrate in pochi minuti.

Ovviamente, anche in questo caso, sarà fondamentale pubblicizzare le tue creazioni sfruttando i Social media o Youtube.

Investire in azioni

Se segui il mio blog da diverso tempo, saprai già che non sono un grande fan degli investimenti.

Tuttavia è innegabile che siano tra le idee più efficaci per generare un flusso di entrate passive, se gestiti correttamente.

La maggior parte delle persone pensa che investire in azioni sia estremamente rischioso, ma in realtà, se si osservano le tendenze storiche, l’investimento in azioni può generare rendite più alte di quelle ottenibili con altri tipi di investimenti.

Prima di investire in azioni però , è fondamentale essere in grado di comprendere il mercato.

Ci sono molti fattori da considerare quando si investe in azioni; ad esempio, la tendenza del mercato, la previsione dei tassi di interesse, l’analisi fondamentale e tecnica, la diversificazione del portafoglio e l’essere a conoscenza dei rischi potenziali.

Quindi, se vuoi creare un’entrata passiva da questo tipo di investimento, assicurati di conoscere le nozioni base di economia ed il funzionamento di questo mercato.

Fare trading online

Nel 2021, in Italia circa 5 milioni di persone svolgevano quest’attività online per generare rendite ed entrate online.

Il trading online è un processo di negoziazione di attività finanziarie come titoli di stato , obbligazioni, materie prime e valute tramite una piattaforma web o un broker.

Il trader può acquistare o vendere le attività finanziarie a seconda della domanda e dell’offerta del mercato.

Quest’ attività può essere un lavoro a tempo pieno o part-time, a seconda del tempo che il trader è disposto a dedicarvi.

Il trading online può offrire una rendita passiva, in quanto il trader può guadagnare profitti anche quando non è presente nella piattaforma.

Se ti approcci adesso a questo mondo, il mio consiglio è quello di innanzitutto informarti su questo mondo e di sfruttare piattaforme che mettono a disposizione un conto demo con un capitale ” virtuale”, perfetto per fare pratica.

Altri metodi per generare rendite passive

Altri metodi per generare rendite passive

Quelli visti fino ad ora, sono i metodi migliori per creare delle entrate costanti e darti la possibilità di raggiungere la libertà finanziaria.

Ecco altri esempi per creare un’entrata passiva, sia creando un business, sia tramite investimenti:

  • Creare un App per smartphone
  • Comprare e rivendere domini
  • Diventare influencer
  • Comprare e rivendere immobili
  • Affittare la tua auto

Tuttavia, questi metodi richiedono conoscenze specifiche o molto tempo prima di generare guadagni, quindi ti consiglio di focalizzarti su quelli citati precedentemente.

Come investire per avere una rendita?

I metodi visti fino ad ora generare un’entrata passiva si basano principalmente su:

  • Creare un business online: scegli uno dei business elencati in questo articolo e crea contenuti, seguendo le relative guide per massimizzarli
  • Investimenti: scegli un tipo di mercato in cui investire ed approfondisci il funzionamento ed i dettagli con le opportune ricerche

In ogni caso, ti consiglio di partire creare un business online, infatti i metodi visti fino ad ora non richiedono un grande capitale iniziale.

Come avere una rendita di 500 euro al mese?

Come avere una rendita di 500 euro al mese?

Ci sono molti modi per creare una rendita di 500 euro al mese, ecco alcuni esempi:

  • creare un blog e monetizzarlo con l’ affiliate marketing. A seconda della nicchia e del programma di affiliazione, potresti generare entrate passive davvero interessanti. Per esempio, con il GetResponse Affiliate Program, ti basterebbero solo 5 vendite mensili per avere una rendita di 500 euro al mese
  • dropshipping o ecommerce: anche in questo caso, dipende molto dai prodotti che vendi. Sempre facendo esempi, se vendi prodotti in dropshipping che ti garantiscono un margine di 50€ a vendita, ti basteranno 10 vendite mensili per arrivare alle entrate desiderate.

Come avere una rendita di 1000 euro al mese?

Riuscire a creare entrate di 1000 euro al mese, non ti permetterà di vivere di rendita, ma ti rende piuttosto vicino alla libertà finanziaria.

In questo caso, potresti:

  • creare un videocorso high- ticket, vendendolo anche a prezzi che vanno dai 500 euro ai 1000 euro. In questa maniera, ti basterebbero anche 2 o 3 vendite al mese ( non una, in quanto ti sto sottraendo l’ eventuale capitale investito per la pubblicità, costo della piattaforma del corso online ecc)
  • affittando un appartamento in una località universitaria o turistica
  • creando un e-book e vendendolo online, in questo caso ti servirebbero molte vendite, a seconda del prezzo del tuo prodotto
  • aumentando il traffico verso il tuo blog o il tuo negozio online. Più visite avrai, più aumenteranno le potenziali vendite che potrai effettuare.

Come fare tanti soldi nel 2023?

Come fare tanti soldi nel 2023?

Se vuoi fare tanti soldi nel 2023 e creare delle entrate che ti permettano di avere un vero e proprio stipendio, lasciando il tuo lavoro attuale, DEVI creare un business online.

Ti consiglio di leggere il mio articolo su come guadagnare 1000 euro in due giorni, per farti capire come raggiungere queste cifre così elevate.

Conclusioni

Giunto al termine di questo articolo, avrai sicuramente chiarito meglio il concetto di reddito passivo ma soprattutto di come creare entrate passive, che sia attraverso l’ affitto, la creazione di un’ attività online o tramite investimenti.

Qualunque sia la strada che hai scelto, ricordati che, soprattutto all’ inizio, incontrerai sicuramente delle difficoltà, ma la differenza la vedrai se sceglierai di non gettare subito la spugna e continuare ad inseguire questo sogno.

Similar Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *