Ultima modifica il 17/08/2023 by Giodella

Semrush recensione

Semrush è sicuramente uno degli strumenti per la SEO più conosciuti a livello globale, se non addirittura il più famoso. Tuttavia, vista la moltitudine di di tools simili, è bene capire se è davvero il migliore e quali sono eventualmente le sue alternative.

Al giorno d’oggi, l’ottimizzazione di un sito per i motori di ricerca può portare al successo o distruggere un business. E una parte fondamentale della SEO implica l’utilizzo degli strumenti giusti: la scelta di un software che vi fornisca i dati necessari per migliorare davvero le classifiche di ricerca ed il posizionamento.

Uno dei più popolari di questi prodotti è proprio Semrush e, a causa del suo status di “leader del settore” all’interno della comunità SEO, molti blogger e proprietari di siti web scelgono di affidarsi a questo software.

Ma solo perché è senza dubbio lo strumento SEO più conosciuto, Semrush il miglior strumento SEO per voi? Bene, continuate a leggere, perché in questo articolo risponderemo nel dettaglio a questa domanda!

Discuteremo di come Semrush si posiziona a livello di:

  • Analisi del dominio
  • Funzionalità di ricerca per parole chiave
  • Monitoraggio del Domain Authority
  • Analisi dei backlinks
  • Strumenti per la creazione di backlinks
  • Controllo del sito
  • Facilità d’uso
  • Prezzi e rapporto qualità-prezzo
  • Supporto

Cos’è Semrush?

In poche parole, Semrush è un prodotto che vi aiuta a ottimizzare il vostro sito web per i motori di ricerca.

Creato nel 2008 da Oleg Shchegolev e Dmitry Melnikov, ora ha una portfoglio di utenti attivi molto ampia, con oltre 10 milioni di utenti che hanno provato la piattaforma

Semrush vi fornisce utili  informazioni che potete utilizzare per:

  • scoprire cosa cercano le persone su Google e identificare il Search Intent
  • creare nuovi contenuti web che possano generare traffico al vostro sito
  • identificare le opportunità di creazione dei backlinks
  • modificare gli aspetti tecnici del vostro sito in modo che possiate migliorare il posizionamento nei motori di ricerca

Ad esempio, in base alle keywords che analizziamo, Semrush può darci suggerimenti di parole chiave che possono essere utilizzate come base per scrivere post di blog che potrebbero avere un buon rendimento nei risultati di ricerca, in quanto ha una difficoltà decisamente più bassa.

Può anche dirvi quanto sarà difficile classificare per query di ricerca specifiche, suggerirvi siti Web che potrebbero fornirvi dei backlinks ed aumentare il vostro Domain Authority e vi consente di eseguire audit SEO sul vostro sito Web per scoprire se ci sono miglioramenti tecnici che potete apportare per  a ottenere risultati di ricerca migliori.

Questo è solo l’inizio: ci sono molte altre funzionalità fornite da Semrush progettate per aiutarvi a migliorare il ranking di ricerca del vostro sito, rendendolo uno strumento fondamentale per un sito web o un blog.

Funzionalità di Semrush

In questa recensione di Semrush  esamineremo nel  dettaglio le funzionalità che Semrush è in grado di eseguire, evidenziando tutti i loro pro e contro.

Quest’analisi è fondamentale, in quanto vi permetterà di decidere se Semrush è lo strumento adatto a voi per la crescita del vostro  ed analisi della SEO oppure se è opportuno optare per altri competitors.

Partiamo subito analizzando l’analisi del dominio

Analisi del dominio

La maggior parte dei progetti SEO inizia con un’analisi del dominio. Ciò significa ottenere una semplice panoramica della “qualità” di un dominio dal punto di vista SEO.

In genere esegui l’analisi del dominio sul vostro sito Web, per vedere dove potrebbero essere apportati miglioramenti SEO, o su quello di un concorrente, per vedere quanto sarà difficile superarli nei risultati di ricerca (o trovare modi per farlo).

Potreste anche eseguire l’analisi del dominio su un sito Web per vedere se vale la pena rivolgersi al suo proprietario per un backlink da quel sito al tuo: questo perché i collegamenti esterni (o “backlink”) da siti Web di alta qualità ai vostri contenuti, possono davvero migliorare il rendimento del tuo sito nella ricerca.

Attualmente infatti, la link building è una strategia fondamentale per aumentare il Domain Authority di un sito web e uno dei modi più veloci per rankare velocemente su Google.

È molto facile eseguire l’analisi del dominio in Semrush: basta inserire l’URL di un dominio nella sezione “Panoramica del dominio” e si ha un’idea immediata del suo rendimento nei risultati dei motori di ricerca.

Semrush analisi dominio

Come potete vedere da questa immagine, i parametri forniti da Semrush sono:

  • Authority Score
  • Il numero totale di visitatori del sito Web al mese
  • Il numero totale di link esterni (“backlink”) che puntano al sito web
  • Il Numero totale di parole chiave per le quali il sito web si posiziona e il Search Intent dietro di esse
  • Anchor text comunemente utilizzato nei link al sito web
  • Le keywords più performanti
  • Siti concorrenti

Delle metriche di cui sopra, quella più importante per far capire  la qualità del sito è solitamente l’ Authority Score.

semrush authority score

Semrush calcola questo parametro in base a:

  • dati dei backlink (il numero di collegamenti che puntano al sito)
  • dati di ricerca organica, incluso il traffico di ricerca organico e le posizioni delle parole chiave
  • dati sul traffico del sito web (visite mensili).

L’Authority score è stato spostato in primo piano da Semrush e al centro della sezione di panoramica del dominio, dandovi un’idea immediata di ciò che questo strumento pensa di un particolare dominio.

Ora, ciò che è importante ricordare sulle statistiche di panoramica del dominio è che mentre la maggior parte di esse si basa su dati concreti, le cifre sul traffico sono stime e la mia personale esperienza al riguardo è che non sono sempre accurate al 100%; c’è da dire che questa considerazione vale per TUTTI gli strumenti SEO, come ad esempio Ahrefs, Moz e SERanking.

Per essere onesti con Semrush, tuttavia, in realtà non afferma che i dati sul traffico siano accurati al 100%: se accedete alla scheda “Analisi del traffico”, potete visualizzare una stima di quanto siano accurate le sue statistiche sul traffico per un determinato sito essere (basso, medio o alto).

Tuttavia, è meglio trattare le statistiche sul traffico in Semrush come qualcosa che ci dà un’indicazione della popolarità del sito: in questo modo possiamo contestualizzare il nostro sito rispetto a quelli dei nostri concorrenti o identificare i siti a cui vale la pena rivolgersi per la creazione di backlink.

Anche le altre metriche fornite nella panoramica del dominio di Semrush sono molto utili e ci aiutano a ottenere informazioni molto preziose sia sul nostro sito che su altri.

Merita una menzione particolare la “mappa di posizionamento competitivo” che ci consente di vedere, a colpo d’occhio, dove un determinato sito si inserisce in un particolare mercato e quanto bene è rispetto ai nostri concorrenti.

semrush mappa posizionamento

Uno dei grandissimi vantaggi di Semrush è l’individuazione dell’ “intento di ricerca” dietro le parole chiave per cui un dominio si classifica (vedi screenshot sotto), caratteristica che altri software di SEO non vi forniscono.

semrush search intent

Questo vi farà capire il  motivo per cui le persone fanno clic sui risultati di ricerca per un determinato sito Web: per cercare qualcosa, individuare una pagina specifica, acquistare qualcosa ecc.

Tutto sommato quindi, la sezione panoramica del dominio di Semrush è estremamente utile e questo aspetto del prodotto da solo  offre una visione approfondita delle prestazioni di un sito Web dal punto di vista SEO, dandovi indicazioni chiare sulle azioni da intraprendere.

Ricerca delle Keywords in Semrush

La ricerca delle parole chiave consiste nel:

  • stabilire quante persone stanno cercando una determinata parola chiave
  • stabilire quanto sia difficile classificarsi per quella parola chiave
  • scoprire chi è già in classifica per quella parola chiave
  • ottenere suggerimenti per altre keywords.

Semrush  offre uno strumento di ricerca per parole chiave che  rende molto facile trovare tutte le informazioni di cui sopra.

semrush keywords

Per trovare statistiche di base sulle parole chiave in Semrush, vi basta inserire una frase nel suo strumento “Panoramica keyword”.

In questo modo vi verrà  mostrata una vasta gamma di analisi delle parole chiave, le principali sono:

  • il numero di ricerche al mese per quella parola chiave su Google
  • il suo punteggio di “difficoltà delle parole chiave”.
  • un elenco dei siti che lo classificano.
  • alcuni suggerimenti per parole chiave alternative da scegliere come target

Come con l’analisi del dominio, potete farlo anche a livello di paese, il che è estremamente utile, in quanto alcune keyword hanno un mercato saturo in alcune regione, mentre in altre sono facilmente raggiungibili.

Una delle metriche più importanti infatti è il punteggio di difficoltà della parola chiave.

semrush keywords difficult

Semrush utilizza una percentuale per indicarlo, con una percentuale più alta che indica che sarà più difficile classificarsi per una particolare parola chiave.

Semrush può anche darvi un’indicazione del numero di backlink (link da altri contenuti al tuo) necessari per classificare la tua frase di ricerca target, che è assolutamente un dato molto utile.

Questa è un’aggiunta relativamente nuova al set di funzionalità di Semrush e molto gradita.

In generale, questa nuova funzionalità funziona alla grande, ma a volte Semrush non restituisce il numero di link che ritiene necessari per ottenere una parte del ranking dei contenuti per la parola chiave target.

Invece occasionalmente riceverete una dichiarazione leggermente vaga sulla necessità di “un sacco di SEO on-page, link building e sforzi di promozione dei contenuti” per classificare, come nell’esempio qui sotto

Semrush volume search

Tuttavia, Semrush ha a mio avviso la miglior precisione per quanto riguarda la difficoltà di posizionamento dell Keywords, soprattutto riferita a paesi come l’Italia.

Avendo testato anche altri software come Ahrefs, SERanking ecc, questi ultimi davano una bassa difficoltà su alcune parole chiave, quando in realtà non era affatto così: questo problema può essere attribuito che questi tools non sono ottimizzati per paesi diversi dai più blasonati come USA, India, Canada ecc fornendo dati decisamente non precisi.

Semrush si presenta quindi come il migliore a livello di affidabilità per quanto riguarda volume, difficoltà e search intent delle keywords.

Suggerimenti per le parole chiave

Per ottenere suggerimenti dettagliati sulle parole chiave in base a una keyword che avete inserito, dovete utilizzare lo strumento “Keyword Magic” di Semrush.

Questo vi fornisce un elenco di parole chiave correlate alla frase che avete inserito, insieme a filtri che potete utilizzare per ordinarle, tra cui:

  • la keyword difficult
  • il numero di ricerche al mese per ogni parola chiave
  • il costo per clic se dovessi utilizzare Google Ads per visualizzare i risultati per ogni parola chiave mostrata.

Una caratteristica che mi piace molto dello strumento “Keyword Magic” sono i filtri forniti da Semrush per aiutarti a individuare le parole chiave facili da classificare. Potete utilizzare un semplice menu a discesa, illustrato di seguito, per visualizzare le parole chiave correlate per difficoltà (che vanno da “molto facile” a “molto difficile”), per volume e per search intent

keyword magic tool semrush

Ciò semplifica l’individuazione delle parole chiave per le quali è possibile classificare realisticamente nei risultati di ricerca.

Oltre al filtro di difficoltà delle parole chiave, Semrush offre anche una vasta gamma di altri modi per segmentare i suggerimenti di parole chiave: puoi anche filtrare in base al numero di ricerche al mese per esse, parole da escludere e quanto i suggerimenti di parole chiave devono corrispondere alla frase inserita . 

Usata correttamente, questa funzionalità vi consente davvero di individuare le parole chiave che funzioneranno meglio per il vostro progetto.

Un’altra cosa fondamentale che differenzia Semrush dagli strumenti SEO concorrenti nella sezione di ricerca delle parole chiave è la sua inclusione del Search Intent nei dati forniti.

Quando vi viene presentato un elenco di suggerimenti per le parole chiave, sono accompagnati da una piccola lettera: I, N, C o T. Queste etichette  consentono rispettivamente di sapere se un suggerimento per le parole chiave è informativo, di navigazione, commerciale o transazionale.

search intent semrush

Questi sono definiti da Semrush in questo modo:

Informativo = l’utente desidera trovare una risposta specifica a una domanda

Commerciale = l’utente vuole indagare su marchi o servizi

Navigazione = l’utente desidera trovare una determinata pagina o sito web

Transazione = l’utente desidera completare un’azione (ad es. un acquisto o un’altra conversione).

Queste categorie ci offrono più dati su una particolare parola chiave rispetto al solo volume di ricerca e di conseguenza ci aiutano a prendere decisioni migliori in merito all’opportunità o meno di concentrarsi su una determinata parola chiave.

Ad esempio, selezionando l’opzione “commerciale” nel menu a discesa del filtro di intenti delle parole chiave, possiamo concentrarci esclusivamente sulle parole chiave che in genere portano all’acquisto.

Possiamo quindi affermare che  lo strumento di difficoltà delle parole chiave di Semrush ci fornisce tutte le informazioni chiave di cui abbiamo bisogno per prendere decisioni su quali parole chiave scegliere come target come parte di un progetto SEO.

Tuttavia, c’è qualche margine di miglioramento, in quanto i dati forniti sono solo per le ricerche su Google: sarebbe meglio se le metriche fossero disponibili per altri motori di ricerca.

Ora, per essere onesti, la stragrande maggioranza delle ricerche continua ad essere effettuata su Google ,ma ci sono territori dove altri motori di ricerca godono di una ragionevole fetta di quota di mercato.

Ahrefs ci dà per esempio anche l’ accesso ai dati di Bing, insieme ai dati di molti altri motori di ricerca, tra cui YouTube e Amazon (e Moz include alcuni dati di Bing per scopi di monitoraggio del ranking).

Nonostante questo, come ho riportato qui sopra, mia esperienza personale è che i dati di questi competitors non sono molto precisi ( perlomeno riferiti all’Italia), quindi meglio meno dati ma attendibili.

Rank Tracking

Il “tracciamento del posizionamento” o “rank tracking” è il processo di monitoraggio delle prestazioni del vostro sito Web nei motori di ricerca per una determinata parola chiave nel tempo.

È facile configurarlo in Semrush: basta andare alla sua sezione tracker di posizione, inserire un nome di dominio e le parole chiave target che desideri monitorare e ottieni un rapporto che mostra come il tuo sito è attualmente classificato per quelle parole chiave. Puoi anche tenere traccia di queste frasi in base al paese.

Con il passare del tempo , i dati sul vostro sito confluiranno in Semrush e sarete quindi in grado di monitorare l’avanzamento dei vostri tentativi di posizionarti più in alto per le vostre parole chiave.

Potete anche inserire i dati del sito web della concorrenza nello strumento di tracciamento della posizione di Semrush; questo vi consente di confrontare (di nuovo, nel tempo) il rendimento del vostro sito per le parole chiave scelte rispetto a quelle dei concorrenti.

E infine, potete avvalervi delle normali notifiche e-mail di tracciamento della classifica: potete iscrivervi a riepiloghi settimanali o creare “trigger” che  inviano un’e-mail ogni volta che accade qualcosa di significativo con la tua classifica, ad esempio ogni volta che un particolare contenuto è entrato o è uscito dai primi 10 risultati per una query di ricerca specificata.

Tutto sommato, la funzionalità di tracciamento della posizione in Semrush è ben strutturata e molto utile.

Backlinks

Il rendimento di un sito nei risultati di ricerca dipende molto da quanti “backlink” (link da altri siti ad esso) esistono per il sito in questione.

Esistono due modi per esaminare i backlink in Semrush: il primo è utilizzare l’opzione “analisi dei backlink” e il secondo è eseguire un “audit dei backlink”.

Diamo un’occhiata ad ognuna delle due funzionalità.

Analisi Backlinks

La sezione “Backlink Analytics” in Semrush ci consente di inserire un nome di dominio e visualizzare un elenco di tutti i backlink che può trovare ad esso.

Possiamo anche utilizzare questa sezione per visualizzare:

  • l’anchor text utilizzato per ogni backlink
  • Distribuzione del dominio di primo livello (quanti link .com, .org., .gov ecc. ha il tuo sito)
  • informazioni sugli indirizzi IP dei backlink

Tutte le informazioni sono disposte in modo molto chiaro e vi consentono di vedere quando un dominio ha guadagnato o perso backlink, insieme al valore dei link in questione. Potete utilizzare queste informazioni per migliorare la vostra  SEO e Domain Authority o ottenere approfondimenti su quelli di un concorrente.

Semrush backlink analysis

L’accuratezza dell’analisi dei backlink di Semrush dipende, ovviamente, dalle dimensioni e dalla qualità del suo database di link. Semrush afferma di avere 43 trilioni di URL nel suo database di link, che se accurato si confronta bene con i suoi principali concorrenti Ahrefs (30,8 trilioni) e Moz (43,1 trilioni), rendendo quindi l’analisi dei backlink molto proficua e attendibile.

Se queste cifre sono corrette, questo rende il database dei collegamenti di Semrush uno dei più estesi.

Semrush data

Backlink Audit

L’altro modo per esaminare i backlink in Semrush è eseguire un “backlink audit”. Lo scopo principale di questa operazione è stabilire la “tossicità” dei backlink che puntano al vostro sito e determinare la sua “integrità del sito”.

Durante un controllo dei backlink, Semrush compila un elenco di link che ritiene essere spam, che puoi quindi rivedere e caricare su Google come file “rinnegato”.

Ciò dice effettivamente a Google di ignorare questi collegamenti tossici e, poiché Google può penalizzare i siti con molti collegamenti di scarsa qualità che puntano a loro, il rifiuto di collegamenti errati può avere un impatto positivo sulle classifiche di ricerca.

Lo strumento di controllo dei backlink di Semrush è molto efficace nell’individuare i link di scarsa qualità e rende molto semplice la preparazione di un file di rinnegamento da caricare su Google.

Tuttavia, va notato che non tutti i professionisti SEO pensano che gli strumenti di identificazione dello spam dei collegamenti siano effettivamente così utili; molti credono che un approccio più manuale per identificare i link di scarsa qualità funzioni meglio.

Link building Tool

Una delle caratteristiche distintive di Semrush è il suo strumento di creazione di link.

Come accennato in precedenza, la link building- il processo per ottenere altri siti che si collegano al tuo – è assolutamente fondamentale per il successo di qualsiasi progetto SEO, in quantoi motori di ricerca in genere premiano i siti con più link che puntano a loro con posizioni più alte nei risultati di ricerca (purché i collegamenti in questione si trovano su siti Web pertinenti e di alta qualità).

Questo avviene perchè Google associa il fatto che un sito venga consigliato da altri dominio con alta autorevolezza e visitatori ad affidabilità e fiducia, permettendoci di rankare sui motori di ricerca.

Il Link Building Tool di Semrush si basa su:

  • chi sono i vostri concorrenti e per cosa si posizionano
  • il contenuto del vostro sito
  •  le parole chiave per le quali desiderate posizionarvi

Semrush vi fornirà quindi un elenco di siti Web interessanti a cui valga la pena rivolgersi per un backlink o un’opportunità di guest post.

Semrush opportunità di backlink

Non solo, ma vi fornisce alcuni strumenti estremamente utili per farlo. Per esempio, potete connettere la vostra casella di posta a Semrush e inviare e-mail ai siti interessati dall’interno dello strumento.

È quindi possibile tenere sotto controllo, in stile CRM, i progressi di ciascun approccio.

Se ciò non bastasse, ove possibile, Semrush vi fornisce anche gli indirizzi e-mail per ciascun sito Web e l’opzione per salvare un’e-mail di sensibilizzazione come modello riutilizzabile.

Tutto questo va ben oltre qualsiasi cosa offerta dai principali concorrenti di Semrush nel reparto di link building ed è probabilmente una delle armi vincenti di questo straordinario software!

Broken Link Building

La creazione di “collegamenti interrotti” è una tattica SEO molto utilizzata ed importante.

Prevede tre passaggi:

  • trovare un collegamento interrotto (ovvero, uno che non porta più da nessuna parte)
  • ricreando il contenuto non più disponibile a cui puntava
  • chiedere a chiunque si collegasse al contenuto perso di collegarsi invece al vostro.

Questo approccio vi consente di creare nuovi backlink ai vostri contenuti e, come accennato in precedenza, più backlink (di qualità) puntano al vostro sito web, migliori saranno le prestazioni dei vostri contenuti nella ricerca.

Tuttavia, la funzionalità di creazione di collegamenti interrotti di Semrush è un pò macchinosa.

Per utilizzarlo, è necessario eseguire un rapporto di analisi dei backlink, accedere a una sezione “pagine indicizzate”, fare clic su un’opzione “pagine interrotte” e quindi esportare i risultati in un file Excel o CSV. È quindi possibile ordinare o filtrare questo file per identificare gli errori 404 (ovvero i collegamenti interrotti).

Questo è un processo un po’ complicato, ma il lato positivo è che possiamo reimportare il file dei link interrotti in Semrush (insieme agli indirizzi e-mail pertinenti) e decidere il  raggio d’azione direttamente all’interno della piattaforma, utilizzando una casella di posta connessa e l’approccio “pipeline” del CRM richiamato in precedenza.

Tuttavia, c’è qualche margine di miglioramento qui: Ahrefs, ad esempio, ci consente semplicemente di selezionare un’opzione “collegamenti interrotti” e restituisce un elenco di tutti i collegamenti interrotti in uscita e in entrata per un dominio specificato.

Site Audit

Una caratteristica davvero utile di Semrush è la sua funzionalità di controllo del sito.

Durante un controllo del sito, Semrush esaminerà i problemi che potrebbero avere un effetto negativo sul tuo ranking di ricerca, tra cui:

  • Contenuti a caricamento lento
  • Contenuto duplicato
  • Problemi SSL
  • Errori di scansione
  • Core web vitals (le nuove metriche di Google per valutare la velocità e la stabilità del sito)
  • Intestazioni mancanti
  • Uso eccessivo di parole chiave

Potete anche inviare le vostre attività al semplice strumento CRM di Semrush, integrato nella piattaforma.

Molto utile l’ SEO on-page checker di Semrush, che scansiona l’intero sito Web e fornisce suggerimenti utili per il miglioramento di ogni pagina (in ordine di priorità).

Questi possono includere suggerimenti su

  • quali keywords aggiungere ai vostri contenuti
  • passaggi che potete seguire per far apparire una pagina come “snippet in primo piano” di Google
  • come migliorare il body copy e le meta descrizioni
  • quali siti web a cui rivolgersi per i backlink
  • lunghezza del contenuto
  • strategie di collegamento interno

…e molte altre utili idee SEO.

Un’altra cosa fantastica delle funzionalità di controllo del sito di Semrush è che non vi dice solo cosa fare, ma anche perché dovreste farlo.

Un link “Perché e come risolverlo?” accompagna ogni suggerimento e, quando viene cliccato, spiega in un inglese semplice la logica alla base di ogni raccomandazione.

(E’ possibile davvero imparare molto sulla SEO semplicemente leggendo questi suggerimenti!)

La funzione di Site Audit è semplicemente superba e, come per le funzionalità di creazione di link di Semrush, surclassa senza dubbio offerte simili da strumenti concorrenti.

Infine, è importante notare che le funzionalità di controllo di Semrush funzionano indipendentemente dal CMS che stai utilizzando, ovvero non importa se hai creato il tuo sito con Squarespace o WordPress, Wix o Shopify ecc. elenco completo di suggerimenti che puoi utilizzare per migliorare la configurazione SEO del tuo sito.

Analizziamo ora la facilità d’uso di Semrush.

Interfaccia e facilità d’uso

L’interfaccia di Semrush è simile a quella di prodotti concorrenti come Moz e Ahrefs, comprendendo un menu di opzioni sulla sinistra che si utilizza per accedere alle funzionalità sulla destra.

Le opzioni del menu sono raggruppate in categorie utili: ricerca competitiva, ricerca per parole chiave, creazione di link, monitoraggio del posizionamento, SEO on-page e reportistica.

Semrush progetti

Ci sono molti dati con cui confrontarsi: all’inizio questo può sembrare un pò confusionario, ma presto ci si abitua (e lo scopo di strumenti come Semrush è, ovviamente, fornire molti dati).

Inoltre, la visualizzazione dei dati fornita da Semrush ci aiuta a superare questa immensa mole di informazionii: la maggior parte delle metriche fornite sono rappresentate graficamente in modo da rendere i dati forniti molto più facili da comprendere.

Semrush audience analysis

Tuttavia l’interfaccia di Semrush non è ottimizzata al meglio per gli smartphone, costringendovi ad utilizzare un PC se volete una visione più chiaro di tutti i dati.

Tra i lati positivi, c’è un’app mobile disponibile da Semrush che vi consente di accedere ai dati di tracciamento della vostraposizione su dispositivi mobili. 

(Per quanto riguarda la reazione dell’utente all’app di tracciamento della posizione, ottiene un punteggio di 3 su 5 nell’app store iOS e 3,3 su 5 nel Google Play Store, quindi i suoi utenti pensano che ci sia un po’ di margine di miglioramento).

Nel complesso, l’interfaccia di Semrush è strutturata in modo intuitivo ed è semplice da usare, ma per ottenere il massimo da essa dovrete utilizzare un computer desktop anziché un dispositivo mobile.

Prezzi e rapporto qualità-prezzo

Rispetto ad altri Saas, gli strumenti SEO come Semrush sono ( purtroppo) costosi.

Ciò è comprensibile, tuttavia, poiché non state solo pagando per funzionalità, state pagando per l’accesso a quantità davvero grandi di dati e per la possibilità di spiare i vostri competitor

Semrush offre 3 piani tariffari principali:

  • Pro: $ 119,95 al mese
  • Guru: $ 229,95 al mese
  • Business: $ 449,95 al mese

(Sono disponibili sconti fino al 17% per quanto sopra se paghi in anticipo per un anno: i costi mensili equivalenti diventano rispettivamente $ 99,95, $ 191,62 e $ 374,95 per i tre piani precedenti).

Semrush Prezzi

C’è anche una versione “Personalizzata” della piattaforma da considerare: ciò consente ai clienti aziendali o “di livello aziendale” di creare i propri piani su misura (con limiti più generosi su rapporti e query, più account utente, ecc.).

È importante notare che se volete testare Semrush prima di impegnarti in un piano a pagamento, è disponibile una prova gratuita di 7 giorni ( a differenza di Ahrefs che ha tolto questa possibilità)

Dovrete inserire i dettagli della tua carta di credito per usufruire della versione di prova completa, che, sebbene sia una pratica abbastanza comune per quanto riguarda molti strumenti SEO, è un po ‘fastidiosa.

Le commissioni di Semrush sono ampiamente paragonabili a quelle addebitate dai principali concorrenti Moz, Ahrefs e SERanking (detto questo, SERanking offre un piano mensile inferiore per circa 30 € al mese, ma è notevolmente meno funzionale rispetto ai piani entry level forniti dai suoi concorrenti).

Le principali differenze tra i piani Semrush riguardano:

  • il numero di reports che è possibile eseguire al giorno
  • il numero di parole chiave che potete monitorare al mese
  • accesso agli strumenti di content marketing
  • accesso ai dati storici.

Ovviamente con l’incremento dell’abbonamento, si ha anche un aumento delle prestazioni.

Evidenziamo ora alcuni aspetti della struttura dei prezzi per evidenziare dove Semrush offre un buon o cattivo rapporto qualità-prezzo.

Utenti

Probabilmente la cosa peggiore della struttura dei prezzi di Semrush è che tutti i piani, anche il piano “Business” da $ 449,95, includono solo un account utente.

Se volete infatti che più di una persona nella tua organizzazione abbia accesso a Semrush, dovrete pagare da $ 45 a $ 100 in più per utente (a seconda del tipo di piano).

Ciò si confronta negativamente con molti dei principali concorrenti di Semrush, che generalmente aumentano il numero di utenti man mano che si sale nella scala dei prezzi (o fanno pagare meno per i posti extra).

Se questo è un problema per la vostra organizzazione, potreste dover esaminare l’acquisto di un piano “Personalizzato” da Semrush: come suggerisce il nome, questo  consente di negoziare i prezzi per una soluzione che coinvolge un numero personalizzato di funzionalità e utenti.

Progetti

È importante essere consapevoli del fatto che alcune funzionalità di Semrush possono essere utilizzate solo su domini che sono stati aggiunti come “progetti”.

Le funzionalità chiave che rientrano in questa categoria includono audit del sito, audit di backlink, identificazione di potenziali link, controllo SEO on-page e tracciamento della posizione.

Quanti progetti potete avere in movimento dipende dal piano Semrush in cui vi trovate: il piano entry level, a $ 119,95 al mese, ne facilita 5; il piano “Guru” 15 e il piano “Business” 40.

Queste limitazioni non saranno necessariamente un ostacolo per ogni azienda, ma se si dispone di molti siti per i quali è necessario gestire la SEO contemporaneamente o eseguire molte analisi della concorrenza, è sicuramente qualcosa da tenere in considerazione.

Report

Semrush è molto generoso quando si tratta del numero di richieste di report che possiamo effettuare ogni giorno: anche con il suo piano entry-level, possiamo estrarre 3.000 report di analisi del dominio al giorno. Questo supera di gran lunga i 500 report che potete eseguire al mese sul Il piano entry level di Ahrefs, per esempio.

Questa generosità comparativa continua man mano che avanziamo sulla scala dei prezzi: ad esempio, il limite di Semrush per i rapporti sul suo piano da $ 449,95 è di 10.000 al giorno, mentre il limite di Ahrefs rimane a 500 al mese, costituendo un enorme vantaggio.

Mi è personalmente capitato con Ahrefs, di aver esaurito in poco tempo i report mensili, dovendo pagare una maggiorazione di 99 dollari!

Dati PPC

Se state lavorando su un mix di progetti SEO e PPC, vi accorgerete sicuramente che Semrush da  un valore aggiunto rispetto ad alcuni dei suoi concorrenti.

Questo semplicemente perché presenta più dati PPC, mentre altri strumenti tendono a fornire cifre CPC di base per singole parole chiave, Semrush va ben oltre, fornendo dati dettagliati sulla concorrenza e sulla distribuzione CPC, annunci live, cronologia degli annunci e strumenti di pianificazione delle campagne PPC.

Semrush advertising

Servizio Clienti

Gli strumenti SEO come Semrush tendono ad essere di natura piuttosto complessa, quindi la disponibilità e il formato dell’assistenza clienti è una considerazione chiave per i potenziali utenti.

La buona notizia è che avete 3 canali di assistenza clienti con Semrush: telefono, email e chat. 

Sempre per esperienza personale, questa è una caratteristica fondamentale per un software del genere: mi sono trovato di fronte a competitor dove non sono riuscito ad ottenere risposte per oltre una settimana! Tutto questo ovviamente mi ha danneggiato in quanto non ho potuto proseguire nello sviluppo della SEO del mio sito e nella Link Building.

E, a differenza di altri prodotti SaaS, Semrush rende i suoi dettagli di contatto abbastanza facili da individuare: una chat di aiuto è visibile nell’angolo di ogni pagina e un numero di telefono è elencato in modo ben visibile nel piè di pagina del sito web di Semrush.

Semrush support

Pro di Semrush

  • Prova gratuita di 7 giorni, caratteristica ormai molto rara nei competitors
  • L’analisi del dominio è particolarmente facile da eseguire con Semrush: tutto ciò che dovete vedere è disposto in modo chiaro, in un unico posto.
  • I dati delle keywords difficult e del numero di ricerche sono molto attendibili rispetto a software simili
  • Sebbene fornisca una grande quantità di dati, l’interfaccia di Semrush è strutturata in modo logico; e grafici e visualizzazioni di dati facilitano la comprensione delle metriche fornite.
  • I dati sul Search Intent delle Keywords sono ottimi per aiutarvi a concentrarvi sulle frasi che potrebbero essere più pertinenti e redditizie per la vostra attività.
  • La funzionalità di link building di Semrush, che presenta funzionalità in stile CRM per aiutarti con la sensibilizzazione, è superba.
  • La sua funzione di Site Check vi offre una serie di istruzioni facili da seguire su come apportare miglioramenti concreti agli aspetti SEO tecnici e SEO on-page del tuo sito.
  • Oltre ai dati di ricerca organici e alle idee per le parole chiave, Semrush vi fornisce utili dati sui PPC.
  • Rispetto ai suoi concorrenti, Semrush è molto generoso quando si tratta del numero di rapporti che puoi raccogliere in un giorno.
  • Il supporto di Semrush è disponibile tramite diversi canali: telefono, chat ed e-mail. Questa è un’offerta di servizio clienti più completa rispetto a quella fornita dai concorrenti Ahrefs e Moz.

Contro di Semrush

  • Semrush fornisce dati solo per un motore di ricerca, Google: alcuni strumenti concorrenti, in particolare Ahrefs, forniscono dati da molti altri.
  • Tutti i piani Semrush prevedono un solo account utente e l’acquisto di postazioni aggiuntive è costoso.
  • Alcune funzionalità chiave sono disponibili solo come parte di “progetti” e Semrush limita il numero di progetti che puoi eseguire contemporaneamente.
  • I componenti aggiuntivi per la ricerca della concorrenza e il marketing online possono risultare costosi.
  • Non è così facile eseguire la creazione di broken links  su Semrush come dovrebbe essere.
  • La prova gratuita, sebbene utile, richiede l’inserimento dei dettagli della carta di credito prima di potervi accedere.

Alternative a Semrush

I principali concorrenti di Semrush sono probabilmente Ahrefs, Moz e SERanking: personalmente li ho provati tutti e tre e, a livello di semplicità d’uso, di funzioni e di attendibilità dei dati forniti, Semrush ne esce vincitore a mani basse.

Questo software, come visto in questa recensione, ha inoltre caratteristiche uniche come il Search Intent per parola chiave che lo rendono decisamente il miglior SEO per qualità/prezzo.

Tuttavia, ha un costo decisamente non così basso, quindi se magari momentaneamente non potete permettervi questo investimento, potreste optare per un prodotto più economico come SE Ranking.

Ricordatevi che avete la possibilità di usufruire di una prova gratuita di 7 giorni.

Conclusioni

Semrush è uno strumento SEO davvero ottimo sotto tutti i punti di vista che vi fornisce tutti i dati fondamentali di cui avete bisogno per un progetto SEO di successo. Per me, le sue caratteristiche distintive sono i suoi strumenti di creazione di link e di verifica del sito: il primo offre un eccellente metodo in stile “CRM” per creare backlink e il secondo offre un elenco di controllo semplicissimo di modi in cui possiamo migliorare il nostro sito web.

Vale la pena sottolineare in particolare la sua funzione “intento di ricerca”: questo vi aiuterà a identificare le parole chiave target che hanno maggiori probabilità di generare vendite e conversioni e concentrarti sulla creazione di contenuti per loro.

I principali svantaggi? Bene, l’unico motore di ricerca per cui Semrush fornisce dati è Google; tutti gli account sono dotati di un solo account utente e diverse funzionalità chiave possono essere utilizzate solo come parte di un “progetto” (con limiti applicabili al numero di progetti che è possibile eseguire contemporaneamente).

Ma nel complesso, Semrush è un’ottima soluzione che ti fornisce le informazioni chiave di cui avrai bisogno per migliorare il tuo posizionamento su Google. Come per tutti i prodotti esaminati su questo blog, vi consiglio di provare voi stessi lo strumento prima dell’acquisto, attraverso la sua prova gratuita.

Similar Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *