Ultima modifica il 16/06/2023 by Giodella

seo per ecommerce

La SEO per e commerce è spesso sottovalutata da chi si avvicina a questo mondo, solitamente perché non ne riconosce l’importanza ed i risultati che una giusta strategia SEO può farci ottenere sui motori di ricerca.

Creare un negozio online è sicuramente uno dei più profittevoli business online al giorno d’oggi, tuttavia spesso si trascura la SEO per e commerce, dando per scontato che sia una caratteristica banale e di poca importanza.

Non ha senso avere un sito web ben strutturato con i migliori prodotti a prezzi fantastici se le persone non riescono a trovarvi quando cercano online quel determinato tipo di prodotto.

Ed è proprio in questo caso che la Search Engine Optimization fa la differenza tra chi riceve organico e riesce a guadagnare online e tra chi invece non perfeziona questo parametro e rimane in fondo ai motori di ricerca, non riuscendo a generare i guadagni sperati.

Esattamente come succede con i classici siti web e blog, anche gli ecommerce con una scarsa ottimizzazione ricevono poche visite, proprio per questo è essenziale che sviluppiate la giusta strategia SEO per e commerce.

Più in alto riuscirete a posizionarvi nei motori di ricerca e nei risultati per una determinata keyword, più visite riceverete al vostro ecommerce e di conseguenza più vendite: concetto semplice ma altrettanto efficace.

Andiamo quindi ad analizzare quali sono i metodi e gli strumenti per migliorare la SEO per ecommerce e perchè è così importante.

Cos’è la SEO?

Cos'è la SEO?

L’ottimizzazione sui motori di ricerca (SEO) è il processo volto a generare traffico organico, cioè gratuito e naturale, da siti come Google, Bing e Yahoo.

La SEO comprende una serie di tecniche ed analisi con lo scopo di ottimizzare il vostro sito in modo tale che appaia tra i primi risultati di ricerca per una determinata parola chiave, in modo di fornire risposte e soluzioni ai quesiti degli utenti.

Possiamo distinguere due principali tipi di SEO:

  • SEO On-Page: comprende tutte le tecniche ed i miglioramenti che possiamo apportare sul nostro sito o negozio, come ad esempio ottimizzazione dei contenuti, delle immagini, miglioramento dei titoli e meta description ecc
  • SEO Off-Page: tutto ciò che migliorerà il rendimento del nostro sito tramite azioni esterne che non è possibile attuare su di esso, come per esempio la Link Building, creazione di contenuti sui Social Media ecc

Entrambe queste tipologie di SEO sono molto importanti e, per fare un ottimo lavoro e migliorare le prestazioni del vostro e-commerce, è fondamentale attuarle entrambi.

Imparando la Search Engine Optimization ed applicando di conseguenza una corretta strategia SEO per e commerce, riuscirete a rankare in un determinato motore di ricerca ( solitamente Google, in quanto è il più famoso), aumentando il traffico organico del vostro e commerce e di conseguenza anche le possibilità di effettuare delle vendite.

Ma perchè è così importante apparire tra i primi risultati di ricerca?

Purtroppo, secondo ricerche avvenute nel 2022, 9 pagine su 10 di un sito web non ricevono traffico.

Ciò vuol dire che senza una strategia SEO per e commerce ben definita, rischierete di buttare tempo nel creare ottimi contenuti ed un negozio online perfetto, senza che nessuno lo veda mai.

Triste vero?

Ma non disperate: l’obiettivo dell’articolo di oggi è proprio quello di poter studiare una strategia SEO efficace per fare in modo che tutto questo non accada.

Come sviluppare la SEO-On Page di un ecommerce?

Come fare la SEO di un Ecommerce?

La SEO per e commerce non è così diversa dalla classica SEO per un blog o sito web, in quanto le strategie sono sostanzialmente sempre quelle.

Ovviamente utilizzeremo esempi specifici per negozio online, in modo da rendere la nostra strategia il più verticale possibile ed ottimizzarla al meglio.

Vediamo ora gli step principali per un’ infallibile strategia SEO-On Page per e-commerce e come attuarla:

Individuare il Search Intent di una determinata keyword

Abbiamo parlato spesso di Search Intent e di quanto sia importante, infatti è un parametro assolutamente fondamentale nello sviluppare la SEO per ecommerce in modo efficace.

Per Search Intent, intendiamo capire esattamente cosa cercano gli utenti quando digitano una determinata keyword, in modo da fornire l’esatta risposta ai suoi quesiti.

La cosa interessante, è che per per questo primo step non è nemmeno indispensabile utilizzare un programma SEO specifico come Semrush o Ahrefs, in quanto la risposta è data proprio da Google.

Per capire meglio questo concetto fondamentale , facciamo un esempio con una keyword.

Se digitiamo su Google la parola “ come dimagrire”, otterremo tantissimi risultati, in quanto è decisamente un argomento sempre in voga.

Tuttavia, noteremo come la maggior parte delle pagine, siano focalizzate sulla keyword “ come dimagrire velocemente”, infatti la integrano anche nel titolo e meta description.

Cosa ci sta dicendo Google in questo modo?

Che nonostante la keyword fosse leggermente diversa, la maggior parte delle persone che effettua questa ricerca vuole dimagrire e farlo velocemente, nel più breve tempo possibile, quindi gli articoli sviluppati su questo argomento, saranno premiati con un posizionamento più elevato.

E di conseguenza, una pagina web che tratta in modo specifico questo argomento, verrà riconosciuta da Google come rilevante per il Search Intent degli utenti, aumentando le probabilità di arrivare tra i primi risultati dei motori di ricerca.

Effettuare la ricerca keyword

Effettuare le ricerca keywords per ecommerce


Secondo step fondamentale per una corretta SEO per uno shop online è effettuare un’analisi delle keywords, in modo tale da capire su quali focalizzarsi per aumentare il traffico e la visibilità.

Per fare questa operazione, avrete necessariamente bisogno di un software di analisi SEO e parole chiave come Semrush, che vi permetterà di avere una panoramica completa sul volume, la difficoltà e i competitor per quella determinata keyword.

Questo processo è possibile farlo con programmi gratuiti come Answer The Public, i quali tuttavia oltre a darvi pochissime ricerche giornaliere gratuite, non vi daranno questi dati fondamentali.

Il consiglio è quello di affidarvi a software come Semrush, che offrono anche una prova gratuita di 14 giorni, in modo tale da avere tutti i dati per migliorare la SEO per il vostro ecommerce ed ottimizzarlo.

Ecco alcuni fattori da analizzare e da sfruttare nella vostra strategia SEO per ecommerce nella ricerca keywords:

Search Intent

Search Intent Analisi

Il Search Intent identifica qualè lo scopo della ricerca del vostro utente, come abbiamo visto nell’esempio precedente su come dimagrire.

Principalmente avrete keywords informational ( l’utente vuole avere maggiori informazioni in merito ad un determinato argomento) e transactional (l’utente vuole fare un acquisto).

Nell’ottimizzazione della SEO per ecommerce, è importante includere entrambi i tipi di keywords, in modo da diventare un vero e proprio riferimento nella vostra particolare nicchia coprendo tutti gli argomenti.

In questo modo massimizzerete le performance del vostro e commerce, con ripercussioni positive anche sulla SEO e sul traffico che riceverete.

Difficoltà della keyword

Difficoltà della keyword

Se volete rankare tra le prime posizioni per parole come “ VPN” o “ carte di credito”, lasciate perdere. 

Qualunque software di SEO affidabile, vi mostrerà una difficoltà altissima per queste ricerche ( oltre 60), quindi è meglio affidarsi a keyword con meno volume di ricerca ma minore difficoltà, in modo da rankare più facilmente.

Come fare quindi un’analisi corretta della difficoltà di una keyword nella vostra strategia di SEO per il vostro shop online?

Per prima cosa, aprite Semrush e digitate la keyword che volete targetizzare

Successivamente, analizzate i dati che ottenete, in particolare la difficoltà ed il volume di ricerca.

Vi verranno forniti anche dati molto utili inerenti alla keyword difficult, come ad esempio il numero di backlinks necessari per rankare o il tipo di contenuto da realizzare.

Oltre a questi parametri, tenete anche d’occhio la tendenza di questa keyword nel corso del tempo: anche se è alta, ma vedete dal grafico una tendenza sempre negativa, forse è meglio lasciar perdere.

Se avete un e commerce basato su prodotti stagionali ( per esempio attrezzatura da scii), sappiate che un trend altalenante è decisamente normale, in quanto le persone cercheranno quella parola chiave solo in determinati periodi dell’anno.

Trend semrush

Se la difficoltà ed il volume di ricerca sono accettabili bene, avete individuato la vostra parola chiave ideale.

Altrimenti, potete utilizzare l’utilissima funzione di Semrush “ Keywords correlate”.

Grazie a questa opzione, avrete a disposizione altre keywords collegate alla precedente, ma con volumi e difficoltà molto diverse; in questo modo, potrete scegliere le cosiddette long-tail-keywords, che vi daranno molte più possibilità di rankare rispetto ad una parola troppo blasonata.

Nell’immagine qui sotto, Semrush ci da una panoramica di alcune parole chiave più semplici da targetizzare ma correlate alla principale ” come dimagrire”, che invece ha una difficoltà abbastanza elevata.

Per esempio, potremmo scegliere di creare dei contenuti targetizzando la keyword ” come dimagrire le cosce”, che ha una difficoltà nettamente minore e ci darà più possibilità di rankare su Google.

Keyword correlate

Domain Authority 

domain authority per ecommerce

La domain authority (DA) è un punteggio che misura la forza di un sito web in relazione ai suoi contenuti e alla sua popolarità.

Serve principalmente a stabilire quanto un sito sia autorevole in un determinato settore: più è alto questo parametro, più il sito viene riconosciuto da Google come affidabile ed importante.

Di conseguenza , maggior è l’ autorità del dominio, maggiore è la probabilità che il sito venga visualizzato in prima pagina nei risultati di ricerca per le parole chiave pertinenti.

Per esempio, un sito ecommerce con un alta Authority Score, rankerà molto più facilmente quando scriverà un nuovo articolo rispetto ad un altro sito ecommerce con un autorità più bassa.

Il punteggio di autorità del dominio viene determinato utilizzando una serie di fattori, tra cui la qualità e la quantità dei link che puntano al sito, la qualità dei contenuti del sito e la sua popolarità tra gli utenti ( fattori che vedremo nei prossimi paragrafi).

Se per esempio, per una determinata keyword i primi 5 risultati sono occupati da siti web con Domain Authority oltre 70, è molto difficile competere con queste autorità, soprattutto se siete agli inizi.

Authority Score esempio

Quando effettuate la ricerca keyword, assicuratevi quindi di controllare anche questo importante fattore, molto importante nella SEO per ecommerce ed in generale per qualsiasi blog o sito web.

Nonostante la difficoltà mostrata dal vostro programma per fare SEO possa essere bassa, se i primi 6-7 risultati per quella determinata parola chiave hanno un Domain Authority molto più alto del vostro, farete veramente difficoltà a competere con questi siti web.

Curate la vostra SEO on Page

Parte fondamentale della SEO per ecommerce è migliorare al massimo la SEO On Page.

Quest’ultima è l’insieme delle attività che si possono svolgere all’interno del proprio sito web per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca e le prestazioni del vostro e commerce.

Ecco i fattori fondamentali da curare:

Produrre contenuti di qualità 

Il contenuto delle pagine del vostro ecommerce o del vostro blog aziendale, è il cuore della SEO on-page ed in generale di una strategia SEO per e commerce.

Il primo passo per creare contenuti di alta qualità è scegliere parole chiave e argomenti pertinenti, seguendo i consigli analizzati precedentemente.

Il focus del vostro contenuto però, deve essere rendere l’esperienza sul vostro sito da parte dei vostri visitatori scorrevole e semplice, quindi cercate di utilizzare un linguaggio comprensibile da chiunque e diretto al punto.

Ecco alcuni consigli per scrivere contenuti di alta qualità:

  • Utilizzate le keywords in modo naturale
  • Aggiungete contenuti visivi come foto
  • Scrivete in base al Search Intent del vostro pubblico
  • Sviluppate contenuti che le persone condivideranno perchè utili e semplici
  • Incorporate form di iscrizione alle newsletter o alla vostra lista mail

Tutte queste analisi possono portare via molto tempo se fatte manualmente, ancora di più se non siete così esperti nel fare SEO.

Proprio per questo, utilizzare un software come SurferSEO che velocizzi e vi aiuti in questo processo è fondamentale.

Il programma effettuerà una ricerca dei principali risultati che rankano per quella determinata keyword, analizzando il contenuto nel dettaglio e mostrandovi un punteggio che va da 0 a 100.

Ovviamente, più è alto questo punteggio, migliore sarà la vostra SEO On-Page

Basterà inserire la parola chiave che volete targetizzare e SurferSEO vi darà precise indicazioni su come strutturare la vostra pagina, come ad esempio:

  • Numero di parole da utilizzare
  • Quali e quante parole correlate inserire
  • Numero di paragrafi e titoli da inserire
  • Quante immagini utilizzare
  • Eventuali opportunità di backlinks e di internal links per incrementare l’autorità della pagina
surferseo esempio

Se volete quindi avere una vera e propria guida nella SEO del vostro e commerce, allora SurferSEO vi darà un boost incredibile, facendovi risparmiare tempo ed aumentando le prestazioni del vostro negozio

Ottimizzare l’URL, la Meta Description e gli Headers

Ottimizzare URL per ecommerce
Fonte: Ahrefs.com

Idealmente, tutti questi tre fattori dovrebbero contenere la keyword che avete scelto di targetizzare.

La presenza di essa nell’URL dirà al vostro interlocutore e a Google di cosa parla il vostro articolo, aumentando il ranking sui motori di ricerca.

La Meta Description invece, è una sorta di introduzione al vostro articolo vero e proprio, quindi assicuratevi di far capire ai vostri lettori di cosa parlerete in quel determinato post.

Includere la Keyword negli headers invece, è un altro fattore fondamentale per ottimizzare la SEO per ecommerce, quindi assicuratevi di farlo.

Se avete scelto di utilizzare SurferSEO, questo software vi darà tutte le indicazioni di quanto deve essere lungo l’URL, quante volte utilizzare la keyword ed eventuali varianti.

Alt-text delle immagini

L’alt-tex delle immagini inserite negli articoli e sezioni del vostro ecommerce è come fare SEO per le vostre immagini. 

Praticamente comunica a Google e ad altri motori di ricerca di cosa trattano le vostre immagini, rendendole pertinenti al vostro articolo e nicchia ed aumenta l’efficacia della vostra SEO.

Non è raro che, laddove siano presenti immagini ottimizzate, i consumatori possano scoprire il vostro sito attraverso le immagini. Affinché possano farlo, però, dovete aggiungere testo alternativo alle tue immagini, potente strategia SEO per e-commerce.

Ecco cosa tenere a mente quando si aggiunge il testo alternativo dell’immagine:

  • Rendetelo descrittivo e specifico.
  • Deve essere più breve di 125 caratteri.
  • Assicuratevi sia pertinente con le foto

Internal Links

I links interni consistono in varie pagine del vostro ecommerce che si collegano a vicenda. 

Per intenderci, se avete un ecommerce che tratta di materiale idraulico e avete un articolo su “ I 10 attrezzi che tutti gli idraulici dovrebbero avere”, quando parlate di uno specifico prodotto ( chiavi inglesi, cacciaviti, seghetti), assicuratevi di linkare anche articoli correlati, come ad esempio “ Come usare una chiave inglese” o “ Le migliori chiavi inglesi per idraulici”.

Questo comunicherà ai motori di ricerca la vostra autorità e completezza in merito all’argomento. 

Gli internal links sono importanti per la SEO per ecommerce ed in generale per l’ottimizzazione on-page perché i collegamenti interni inviano i lettori ad altre pagine del tuo sito web, trattenendoli più a lungo e quindi dicendo a Google che il vostro sito è  utile e ricco di contenuti in quel determinato settore.

Grazie a SurferSEO, potrete scoprire quali sono le migliori opportunità di internal links per il vostro shop online, in quanto vi indicherà gli articoli o pagine dove inserire questi collegamenti.

Internal links

Velocità del sito

Velocità sito web per ecommerce

La rapidità del vostro ecommerce è uno dei fattori determinanti per la SEO, come descritto nel dettaglio in questo articolo.

Assicuratevi quindi di testare l’efficienza del vostro ecommerce, tramite strumenti gratuiti come Page Speed Insights ed utilizzando piattaforme ecommerce affidabili come Shopify.

Tramite la funzione Audit del sito web di Semrush, potete facilmente capire come il vostro sito sta performando, quali azioni intraprendere per migliorarlo e ri-testarlo per verificare l’efficacia dei rimedi adottati.

semrush site audit

Come sviluppare una strategia SEO-Off Page di un e commerce

Focalizzarsi unicamente sui miglioramenti attuabili direttamente sul vostro negozio, è un grave errore che può costarvi perdite di rendimento ed occasioni di vendita.

La SEO-Off Page deve essere presa seriamente allo stesso modo della On-Page, in quanto incide molto su vari parametri del vostro shop online.

Per esempio, un corretto processo di link building vi aiuterà ad aumentare la vostra Domain Authority e vi permetterà di competere con siti autorevoli nel vostro settore, oltre ad acquisire notorietà sul web.

Andiamo ora ad analizzare quali sono le principali strategie SEO-Off page e come metterle in pratica

Link Building

Questo metodo, consiste nell’ ottenere link da altri siti autorevoli nel vostro settore, ovvero quelli che, come abbiamo accennato prima, hanno una alta Domain Authority.

Per esempio, nel settore degli ecommerce abbiamo Shopify, Bigcommerce e Woocommerce, per citarne alcuni.

Come capire quali sono i siti da cui ottenere backlinks?

Anche in questo caso, un software come Semrush sarà fondamentale, in quanto:

  • La funzione “opportunità di backlinks” vi illustrerà i siti da cui potete provare a creare un backlink, basandosi sui competitors
  • La funzione panoramica dominio, oltre a dirvi per quale keywords rankano i vostri competitors, vi fornirà un elenco grazie a cui Semrush vi permetterà di capire che strategie di linkbuilding utilizzano i vostri competitors e come trarne beneficio anche voi

Uno studio condotto direttamente da Semrush, ha dimostrato che infatti i metodi più efficaci per un corretto processo di link building sono proprio i Guest Post ( ovvero scrivere un articolo per un sito in cambio di un link do-follow verso il vostro) e il prendere spunto dai backlinks dei propri competitors, in modo da capire cosa li ha portati a raggiungere una determinata Domain Authority

Fonte:https://it.semrush.com/blog/seo-off-page-guida-completa

Social Media

Social Media

I social media sono sempre più presenti ed in crescita nella nostra società, proprio per questo sfruttarli vi permetterà di far crescere il vostro business online.

Avere pagine Facebook, Instagram, Tik Tok dove portare contenuti regolarmente è fondamentale per aumentare la visibilità del vostro ecommerce, risultando un’ottima strategia di SEO Off-Page.

Inoltre, potreste valutare anche la possibilità di collaborare con influencer che, grazie alla loro notorietà ed iscritti, vi aiuterebbero ad aumentare il traffico verso il vostro negozio, oltre che la visibilità del vostro brand.

Email Marketing

Email Marketing

L’email marketing è uno degli strumenti più utili per aumentare le conversioni del proprio e commerce.

E’ una strategia di digital marketing assolutamente attuale, con un alto ROI e che vi permetterà di creare un legame con i vostri iscritti, guadagnando la loro fiducia.

Assicuratevi di utilizzare il giusto provider di email marketing, come ad esempio GetResponse che vi fornirà tutte le funzioni necessarie per creare mailing list, autorisponditori, funnel di vendita e tanto altro ancora.

Inoltre, potete provare GetResponse grauitamente per 30 giorni, senza nessun vincolo di carta di credito, testandolo a fondo e decidendo se è il software che fa per voi oppure no.

FAQs

Vediamo ora assieme le domande più comuni in merito al tema SEO per ecommerce, in modo da chiarire tutti gli eventuali dubbi che potrebbero esservi sorti nella lettura di questo articolo

Quali sono le tecniche SEO per ecommerce?

Quali sono le tecniche SEO per ecommerce?
  • Scansionate il vostro sito web ed indicizzate tutte le pagine tramite Google Search Console
  • Conducete un audit SEO tramite Semrush e definite la struttura del vostro sito.
  • Aggiornate ed ottimizate URL, titoli di pagina e meta descrizioni secondo le vostre keywords
  • Includete la vostra parola chiave nel vostro articolo più volte, assicurandovi di utilizzare keywords semantiche e parole rilevanti per quel determinato argomento. Potete sfruttare SurferSEO per ottimizzare questo processo
  • Tenete traccia delle parole chiave e degli argomenti per ogni pagina, annotandoli su un foglio excel e creando una Topical Map
  • Definite il vostro pubblico di destinazione.
  • Rivedete e modificate il contenuto delle pagine se sono necessari aggiornamenti
  • Incorporate ed ottimizzate contenuti visivi, come immagini, pulsanti e video
  • Aggiungete link interni a pagine correlate
  • Strutturate una strategia per la creazione di backlinks
  • Avvaletevi di strumenti esterni come Social Media ed email marketing per ottimizzare la SEO Off-Page

Quanto costa fare SEO?

Il costo della SEO per ecommerce ed in generale per un sito web è molto variabile e dipende principalmente se avete intenzione di farla da soli o affidarvi ad un professionista.

In quest’ultimo caso, i prezzi possono arrivare anche a diverse centinaia di euro al mese per la sola consulenza ed analisi del sito, senza contare le tariffe da aggiungere per eventuale creazione di articoli e strategia da adottare da parte dei consulenti.

Se invece decidete di farla da soli, ecco un’idea generale di costo sulla base degli strumenti utilizzati: 

  • Semrush ( obbligatorio) : come abbiamo visto, un programma SEO completo come Semrush è decisamente indispensabile, in quanto vi permette di eseguire ricerca keywords, analisi dei backlinks, audit del sito e tantissime altre funzioni.
    Senza uno strumento del genere, rischiereste di non valutare parametri fondamentali come la difficoltà delle parole da targetizzare, Domain Authority e opportunità di backlinks
    L’abbonamento di Semrush è di 119,00 $ mensili e vi permette di testarlo gratuitamente per 14 giorni
  • SurferSEO ( opzionale ma caldamente consigliato): SurferSEO è un ottimo programma che vi permette di scrivere i vostri articoli ottimizzati per la SEO dandovi molte più possibilità di rankare sui motori di ricerca. Non è obbligatorio ma fortemente consigliato, in quanto vi aiuterà molto nella stesura dei vostri post in chiave SEO, facilitando e velocizzando il lavoro.
  • GetResponse ( software per email marketing): l’email marketing per e-commerce può portarvi un notevole incremento di conversioni e nuovi leads, motivo per cui dovreste prendere in considerazione l’idea di utilizzare GetResponse per questo processo.
    Potete testare GetResponse grauitamente per 14 giorni, dopodichè l’abbonamento base sarà di 16€ al mese.

Conclusioni

Curare e perfezionare la SEO è un processo che ogni possessore di e commerce dovrebbe fare abitualmente, in modo da ottimizzare il proprio negozio online per i motori di ricerca e creare nuove opportunità.

Grazie a tutte le azioni viste in questo articolo, moltiplicherete enormemente le vostre possibilità di apparire tra i primi risultati su Google per una determinata keyword, che è sostanzialmente l’obiettivo di qualsiasi sito finalizzato al fare soldi online.

Non hai ancora un e-commerce? Crealo subito con Shopify!

Similar Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *