Ultima modifica il 24/07/2023 by Giodella

Aprire un blog aziendale è una fondamentale per qualsiasi impresa che voglia davvero avere una presenza online e differenziarsi dai competitors.

I corporate blog infatti, stanno diventando sempre più popolari, in quanto sono fondamentali per raggiungere un pubblico molto più ampio, soprattutto rispetto al passato.

Personalmente, lavoro come copywriter per il blog italiano di GetResponse e, grazie agli articoli ottimizzati in ottica SEO e attraverso una strategia ben definita, il numero di visitatori e clienti acquisti è aumentato di molto.

In questo articolo, ti spiegherò nel dettaglio cos’è e come gestire un blog aziendale, qual è la differenza nel creare un classico blog e quali ambiziosi obiettivi potrai raggiungere.

Cos’è un blog aziendale?

Cos'è un blog aziendale

Un blog aziendale è uno spazio online dedicato all’interno del sito web di un’azienda, dove si pubblicano contenuti pertinenti e utili per l’audience di riferimento.

Non si tratta semplicemente di un diario personale o di un blog personale, ma di un potente strumento di inbound marketing che serve a generare nuovi visitatori, convertire i lead in clienti e fidelizzare quelli esistenti.

Ogni pagina del blog dovrebbe essere ottimizzata con un’ottica SEO per posizionarsi su motori di ricerca come Google e attrarre traffico qualificato.

Creare un blog aziendale non è solo postare articoli riguardanti i prodotti e servizi del proprio business, ma anche offrire contenuti di valore che possono aiutare i lettori a risolvere problemi o ad acquisire nuove competenze.

Questo approccio promuove l’immagine del brand come autorità nel suo settore e genera una relazione di fiducia con i clienti.

Un blog infatti è tuttoggi uno strumento molto sottovalutato, anche se è una delle strategie di content marketing più efficaci degli ultimi tempi.

Perché fare un blog aziendale?

Secondo una ricerca di HubSpot, il 59% dei consumatori dichiara di essere più propenso a comprare da un’azienda che pubblica contenuti regolarmente sul proprio blog.

Inoltre, il 61% dei consumatori afferma di aver acquistato qualcosa in seguito alla lettura di un articolo del blog.

Questo dimostra che avere un blog aziendale può essere un potente strumento di marketing e di vendita.

Vediamo ora nel dettaglio i principali benefici di un corporate blog.

Aumento dell’acquisizione dei leads

Lead generation

Per un’azienda, un blog è uno strumento fondamentale per migliorare la lead generation.

Realizzare blog post di qualità, ottimizzati per i motori di ricerca (SEO), può portare le persone giuste ( in target) al tuo sito web: questi visitatori sono potenziali clienti, i cosiddetti “lead”, che si possono trasformare in compratori reali.

Un blog aziendale ben gestito non solo porta traffico sul tuo sito, ma può anche convertire i visitatori in lead qualificati attraverso l’implementazione strategica delle call to action.

Ad esempio, invitare i lettori a iscriversi alla newsletter dell’azienda o offrire uno sconto su un prodotto o servizio in cambio dell’indirizzo email sono strategie efficaci per catturare i lead.

Costruzione di una Topical Authority

Topical Authority

Nella gestione di un blog aziendale, la costruzione della Topical Authority è fondamentale.

Ma a cosa serve nel dettaglio?

In sostanza, permette a Google di vederti come un esperto in un determinato settore, permettendoti di raggiungere più facilmente le prime posizioni sui motori di ricerca.

Quando il tuo blog diventa una fonte affidabile e autorevole di informazioni pertinenti, farsi trovare da nuovi clienti sarà molto più semplice, generando traffico sul blog.

Quindi, creare contenuti di alta qualità che rispondano alle esigenze e alle domande della tua audience ti aiuterà a ottenere una maggiore autorità tematica sia per i lettori che per i motori di ricerca.

Posizionamento per keywords strategiche

Brand positining
Fonte : https://beloved-brands.com/brand-positioning/

Tutti gli articoli di un blog, devono focalizzarsi su una keyword ben specifica.

In questo modo, i contenuti del blog avranno molta più possibilità di posizionarsi in alto nei motori di ricecra.

Le parole chiave giuste possono portare un flusso costante di traffico organico al tuo blog, attirando potenziali clienti e aumentando la visibilità della tua azienda.

Dovrai quindi effettuare una ricerca accurata delle parole chiave tramite relativi programmi, come Semrush o SeoZoom, grazie ai quali capirai il volume di ricerca e la difficoltà.

Creare fiducia nei propri clienti

Realizzare dei contenuti interessanti ed utili, è il modo migliore per creare fiducia nei tuoi clienti, fidelizzandoli sempre di più.

D’altra parte però, ottenere l’effetto opposto è abbastanza semplice.

Quando pubblichi un post blog, non deve contenere notizie di altri settori e deve trattare un tema correlato alla tua attività.

Non avrebbe ad esempio se MyProtein parlasse di argomenti come finanza, trading o tecnologia, non credi?

Mantieni sempre coerenza con i tuoi articoli e soprattutto, non inventare notizie o scrivere notizie false.

Come creare un blog aziendale

Realizzare un blog aziendale non è poi così diverso dalle altre tipologie, l’unica differenza è che dovrai prestare maggiormente attenzione ad alcuni particolari.

Ricordati che stiamo parlando della tua identità aziendale, quindi sarà fare in modo che le persone siano affascinate ed entusiaste dei contenuti che leggeranno.

Vediamo insieme i principali passaggi.

Scelta della piattaforma di hosting

piattaforma di hosting

La scelta della piattaforma di hosting è la prima parte per la creazione del blog della tua realtà aziendale.

Puoi scegliere principalmente due piattaforme: WordPress o Wix.

Se sceglierai Wix, assicurati di optare per un piano business: ricordati che stai investendo nel marketing della tua azienda, quindi avrai bisogno di funzioni avanzate.

La piattaforma WordPress, è un invece inclusa con i principali webhosting, tra cui in particolare ti consiglio SiteGround.

In questo caso, non devi fare altro che acquistare un dominio e scegliere il piano che si adatta più alle esigenze aziendali, come ad esempio GrowBig o GoGeek.

Sia con SiteGround che con la piattaforma Wix, puoi acquistare un protocollo SSL e garantire la sicurezza al trasferimento dei dati sensibili.

Attualmente, questo protocollo SSL è incluso nel prezzo di entrambe le piattaforme.

Scelta del tema per il blog

Kadence theme

Nel caso di un blog personale, consiglio sempre di utilizzare uno dei temi gratuiti già disponibili, in modo da evitare un ulteriore spesa.

Tuttavia, scegliere un tema WordPress di qualità per un corporate blog è fondamentale, quindi ti consiglio di optare per una versione premium.

Di temi ce ne sono migliaia, ma quello che personalmente reputo il migliore è sempre Kadence Theme, lo stesso che io utilizzo.

Semplice da utilizzare e molto intuitivo, è a mio avviso il miglio tema per un nuovo blog.

Creare un calendario editoriale efficace

Creare un calendario editoriale

Creare un piano editoriale è uno strumento fondamentale per pianificare e organizzare i contenuti del tuo blog di successo.

Ecco alcuni consigli per aiutarti a creare un calendario editoriale di successo:

  1. Definisci gli obiettivi: Prima di iniziare a pianificare il tuo calendario editoriale, stabilisci gli obiettivi che vuoi raggiungere con il tuo blog aziendale. Ad esempio, potresti voler aumentare l’acquisizione dei leads o migliorare il posizionamento sulle keyword strategiche.
  2. Identifica il tuo pubblico target: Conosciere il tuo pubblico target è essenziale per creare contenuti rilevanti ed efficaci. Fai una ricerca di mercato approfondita per capire le necessità e i desideri dei tuoi potenziali clienti.
  3. Ricerca delle parole chiave: Utilizza strumenti SEO per individuare le parole chiave più pertinenti nel tuo settore. Questo ti aiuterà a creare contenuti mirati che attireranno il tuo pubblico target.
  4. Pianifica i temi dei post: Scegli i temi principali sui quali vuoi concentrarti nel corso dell’anno e suddividili in mesi o settimane nel calendario editoriale. In questo modo avrai un quadro chiaro di cosa scrivere e quando farlo.
  5. Stabilisci una frequenza di pubblicazione: Decidi con quale frequenza vuoi pubblicare nuovi contenuti sul tuo blog aziendale. Considera sia la tua capacità di produzione che le preferenze del tuo pubblico target.
  6. Crea una lista di argomenti: Prepara una lista con una vasta gamma di argomenti pertinenti al tuo settore. In questo modo avrai sempre un’ampia scelta di temi da trattare quando pianifichi i tuoi post.
  7. Pianifica la promozione dei contenuti: Non trascurare l’importanza della promozione dei tuoi contenuti. Pianifica come e dove condividerli sui social media e prepara materiale aggiuntivo come immagini o infografiche per aumentarne la visibilità.
  8. Valuta i risultati: Monitora costantemente le performance dei tuoi post e valuta cosa funziona meglio per il tuo pubblico target. Utilizza questi dati per migliorare ulteriormente il tuo calendario editoriale.

Inserire delle call to action

call to action
Fonte: https://wedevs.com/blog/175210/cta-best-practices-with-killer-copywriting-ideas/

Le call to action sono uno strumento essenziale nel marketing digitale per ottenere risultati concreti e migliorare le conversioni.

Una call to action ben posizionata e persuasiva può spingere i visitatori del tuo blog aziendale a compiere azioni specifiche, come iscriversi alla tua newsletter, richiedere un preventivo o acquistare un prodotto.

Queste chiamate all’azione possono essere inserite all’interno dei tuoi articoli, nelle barre laterali o nei banner pubblicitari.

È importante utilizzare testi chiari e incentrati sull’azione, così da guidare i tuoi lettori verso l’obiettivo desiderato.

Blog aziendale o sito web?

Se sei indeciso tra creare un blog o un sito aziendale, la risposta è molto semplice: entrambi!

Un blog aziendale è un modo efficace per creare contenuti di valore e coinvolgere il tuo pubblico target.

Puoi condividere informazioni rilevanti sul tuo settore, fornire consigli utili e stabilire la tua azienda come un’autorità nel campo.

D’altra parte, un sito web è la vetrina online della tua azienda, dove mostrare i propri prodotti e servizi e fornire informazioni sui tuoi contatti e sulla storia aziendale.

Un esempio perfetto è il sito di Shopify.

Come puoi notare, il sito principale spiega perfettamente quali servizi offre l’azienda, la storia, cos’è Shopify e tutte le informazioni utili.

Il blog invece, contiene tantissime informazioni utili sul mondo degli e-commerce, con varie call to action che servono a convertire i visitatori in clienti.

Esempi di blog aziendali di successo

Ecco a te qualche esempio di blog aziendale di successo, da cui sicuramente prendere ispirazione.

Nome del BlogSettorePunto di forza
1. Blog di IntelTecnologiaIntel è un esempio di come un blog aziendale può essere utilizzato per dimostrare l’autorità nel proprio settore. Condividono notizie, idee e approfondimenti su prodotti e tecnologie, così da posizionarsi come leader nel settore.
2. Blog di BufferSocial Media e Marketing DigitaleIl blog di Buffer è una risorsa preziosa per chiunque si occupi di social media e marketing digitale. Condividono consigli pratici, studi di caso e guide dettagliate, posizionandosi come esperti nel settore.
3. Blog di EvernoteProduttività e Gestione dei ProgettiEvernote utilizza il suo blog per fornire consigli su come migliorare la produttività e la gestione dei progetti, dimostrando così l’utilità del proprio prodotto.
4. Blog di HubSpotMarketing e VenditeHubSpot ha un blog molto popolare nel settore del marketing e delle vendite. Condividono regolarmente contenuti di alto valore che si posizionano per le keywords strategiche e generano leads.

Questi sono solo alcuni esempi di blog aziendali di successo, ma potrei fartene migliaia.

ll segreto è trovare il proprio stile, il proprio tono di voce e cercare di dare sempre valore ai propri lettori.

Conclusioni

Il blogging è un modo molto profittevole per migliorare parametri fondamentali per un’azienda, come la brand awareness e la lead generation.

Non avere un blog aziendale, significa non avere tutti i tasselli del content marketing che possono portare la tua attività ad un livello superiore.

Creare un blog aziendale è semplice e ha un ottimo ritorno dell’investimento, quindi se già non ne hai uno, dovresti crearlo il prima possibile!

Domande Frequenti

1. Quali sono gli elementi chiave per creare un blog aziendale di successo nel 2023?

Alcuni elementi chiave per creare un blog aziendale di successo nel 2023 includono la scelta di una piattaforma affidabile, la definizione di una strategia di contenuto, l’ottimizzazione SEO, l’utilizzo di immagini di alta qualità e la promozione attraverso i canali social.

2. Quanto è importante la strategia di contenuto per un blog aziendale?

La strategia di contenuto è fondamentale per un blog aziendale di successo. È importante definire gli obiettivi del blog, identificare il pubblico target e creare contenuti pertinenti e di valore che rispondano alle esigenze dei lettori.

3. Come posso ottimizzare il mio blog aziendale per i motori di ricerca?

Per ottimizzare il tuo blog aziendale per i motori di ricerca, puoi utilizzare parole chiave pertinenti nei titoli e nei testi, creare una struttura ben organizzata con URL amichevoli e meta tag appropriati, e generare backlink da fonti autorevoli.

4. Quali sono i vantaggi dei canali social nella promozione del mio blog aziendale?

I canali social offrono un’ampia opportunità di promozione per il tuo blog aziendale. Puoi condividere i tuoi articoli sui principali social media come Facebook, Twitter e LinkedIn, interagire con la tua audience attraverso commenti e condivisioni, e sfruttare le funzionalità di targeting per raggiungere specifici gruppi di utenti.

Similar Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *